lunedì 29 settembre 2014

Harry Potter e la camera dei segreti


Salve a tutti cari lettori,

Lo spunto per il libro di questa settimana è arrivato grazie a un favoloso regalo che mio fratello mi ha fatto, il desiderio di ogni scrittore: Una penna d'oca ad inchiostro! 

Non è meravigliosa? 

Quando ho scartato il pacchetto non potevo crederci! 
Non ho resistito, l'ho provata immediatamente e mi sono immaginata nei panni del nostro maghetto preferito: Harry Potter, intento a scrivere sul diario del malvagio Tom Riddle! 

Avete già capito di quale libro  sto parlando: Harry Potter e la camera dei segreti!

Titolo: Harry Potter e la camera dei segreti 
Autrice: J.K Rowling
Prezzo: 15,00€
Pagine: 326
Casa Editrice: Salani Editore 
TRAMA

Harry Potter è ormai celebre: durante il primo anno alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts ha sconfitto il terribile Voldemort, vendicando la morte dei suoi genitori e coprendosi di gloria. Ma una spaventosa minaccia incombe sulla scuola: un incantesimo che colpisce i compagni di Harry uno dopo l'altro, e che sembra legato a un antico mistero racchiuso nella tenebrosa Camera dei Segreti. Harry e i suoi amici sfideranno oscure magie e terribili mostri, parleranno con i gufi e viaggeranno in automobili volanti, in un percorso magico dal ritmo incalzante e dalla sequenza infinita, come da scatole cinesi.

 VI E' PIACIUTO IL LIBRO DELLA SETTIMANA? 

ANCHE VOI AVETE SEMPRE DESIDERATO UNA PENNA D'OCA CON CUI POTER SCRIVERE ?

_Giulietta_ 

mercoledì 24 settembre 2014

IL RITORNO DI INNA-MOK

Cari lettori, 

Guardo fuori dalla finestra e scorgo il sole che lottando contro le nuvole tenta di diramare alcuni dei suoi raggi ristoratori. Assisto ansiosa alla sua battaglia , sperando, dentro di me, che ne esca vincitore riuscendo ad eliminare la fitta coperta che oscura il cielo. 

Dopo questo breve momento di poesia, vorrei proporvi una nuova anteprima del fantasy intitolato: il ritorno di Inna-Mok! 

Titolo:Il ritorno di Inna-Mok
Autore: Max Giorgini
Prezzo: 15, 70 €
Pagine: 230
Casa editrice: 011

DESCRIZIONE PERSONAGGI PRINCIPALI 

Inna-mok.
Potentissimo negromante del popolo degli spettri. In un’epoca precedente a quella in cui si svolge la storia ha tentato di imporre il proprio dominio su tutta la Terra di Ruhel, ma è stato sconfitto. Non del tutto, evidentemente

Venorè
Strega dei figli dell’aria, deceduta quand’era ancora giovanissima. Grazie a un presagio che ha avuto prima di morire rivestirà un ruolo non marginale nelle vicende narrate dal romanzo.

Rash
Giovane rampollo di una famiglia aristocratica, il suo carattere ribelle l’ha portato ad abbandonare la famiglia. L’inizio della narrazione lo trova insieme a un cacciatore di frodo, ignaro delle peripezie che l’attendono.

Nystrid
È una ragazza attratta dall’uso delle armi e probabilmente destinata a sposare il figlio del suo signore. Un fatto terribile che le capita mentre sta partecipando a una spedizione nelle distese gelate della steppa cambierà completamente la sua vita.

Tai-nua
L’affascinante sorella del re del Daeren è depositaria di un segreto che svolgerà nella storia un ruolo determinante.

Neleke e Gaur
Rispettivamente nipote e nonno, appartengono a una tribù dei nomadi della steppa. Al pari degli altri finiranno con l’essere coinvolti in una storia più grande di loro.

Urmil

È un nobile appartenente al consiglio ristretto del principe di Odelia. Si troverà, suo malgrado, ad avere una parte nelle trame di Inna-mok.

TRAMA 
Inna-mok, potentissimo mago del Popolo degli Spettri, è stato sconfitto mentre


tentava di asservire la Terra di Ruhel. Tutti lo credono neutralizzato per sempre, lui però si è solo trasferito in un'altra dimensione. Quando torna, deciso a vendicarsi, dovrà vedersela con Rash e Nystrid, due giovani di razza umana: lui, aristocratico e ribelle, si è unito a un bracconiere; lei, sfigurata da uno stregone barbaro, vedendosi rifiutata dalla sua gente la abbandona. Venuti a conoscenza della minaccia che incombe sulla Terra di Ruhel, si trovano al contempo investiti della responsabilità di poterla salvare. Infatti c'è una speranza: Venorè, giovanissima maga dei Figli dell'Aria, prima di morire prematuramente ha presagito il ritorno di Inna-mok e fabbricato un oggetto incantato - andato perduto - in grado di annientarlo. L'esito della loro ricerca, non priva di risvolti personali e colpi di scena, rimarrà appeso a un filo fino alla fine. Perché anche il negromante è sulle tracce dell'arma magica...

VI PIACE QUESTA ANTEPRIMA? 
COSA NE PENSATE DEL LIBRO ? 

_Giulietta_ 

martedì 23 settembre 2014

Video Advesus Sol

Cari lettori, lo so che non potete crederci, ma l'autunno, alla fine, è arrivato veramente!

Non voglio essere banale, ma questa stagione non mi piace per nulla. Per me è solo nebbia, freddo che s'insinua nelle case e pesanti maglioni che fanno capolino nei nostri armadi.

Uff ... purtroppo non abbiamo una bacchetta magica per ritorno al calduccio dell'estate, perciò non ci resta che rassegnarci ed aspettare, godendoci comunque questi giorni che sicuramente riserveranno delle belle sorprese.
Parlando di sorprese,ve ne ho riservata una: il video che ho fatto sul libro Adversus Sol, possiamo definirla una recensione alternativa potete trovare anche quella normale cliccando QUI.

Spero che vi piaccia e non posso che auguravi: buona visione. 


video

VI E' PIACIUTO IL VIDEO ?

_Giulietta_

lunedì 22 settembre 2014

Nashira

Buon lunedì cari lettori, 
Come è stata questa giornata?  
Avete bisogno di un bel libro della settimana per riprendervi? 
Ecco a voi un altro fantasy di Licia Troisi: Nashira. 

Titolo: Nashira, il sogno di Talitha
Autrice: Licia Troisi 
Prezzo: 13,00 €
Pagine: 428
Casa editrice: Mondadori 

TRAMANashira è un mondo in cui l'aria è il bene più raro: solo gli immensi alberi che ricoprono l'impero di Talaria possono produrla e un'arcana pietra è in grado di trattenerla. Tutte le città vivono alla loro ombra, e un antico dogma impedisce agli abitanti di osservare direttamente il cielo e i suoi due soli. È così che Talitha, figlia del conte del Regno dell'Estate, è sempre vissuta, finché la morte improvvisa dell'amata sorella non la costringe a prendere il suo posto in monastero. Ma Talitha è una combattente e quella vita, con i suoi intrighi e le sue proibizioni, le va stretta: il suo destino è la spada, e con il fedele schiavo Saiph progetta di fuggire. Non sa ancora che le sacerdotesse proteggono un segreto: il mondo sta per essere distrutto, minacciato da un male che presto trasformerà ogni cosa in un incubo di fuoco, e solo un essere di razza sconosciuta, imprigionato e nascosto come eretico, sa come salvarlo. In un universo rigidamente diviso tra schiavi e uomini liberi, fede e dubbio, verità e oscurantismo, Talitha dovrà affrontare un viaggio fino alle terre più fredde di Talaria e trovare l'unica risposta in grado di salvare Nashira.
Nashira è un mondo in cui l'aria è il bene più raro: solo gli immensi alberi che ricoprono l'impero di Talaria possono produrla e un'arcana pietra è in grado di trattenerla. Tutte le città vivono alla loro ombra, e un antico dogma impedisce agli abitanti di osservare direttamente il cielo e i suoi due soli. È così che Talitha, figlia del conte del Regno dell'Estate, è sempre vissuta, finché la morte improvvisa dell'amata sorella non la costringe a prendere il suo posto in monastero. Ma Talitha è una combattente e quella vita, con i suoi intrighi e le sue proibizioni, le va stretta: il suo destino è la spada, e con il fedele schiavo Saiph progetta di fuggire. Non sa ancora che le sacerdotesse proteggono un segreto: il mondo sta per essere distrutto, minacciato da un male che presto trasformerà ogni cosa in un incubo di fuoco, e solo un essere di razza sconosciuta, imprigionato e nascosto come eretico, sa come salvarlo. In un universo rigidamente diviso tra schiavi e uomini liberi, fede e dubbio, verità e oscurantismo, Talitha dovrà affrontare un viaggio fino alle terre più fredde di Talaria e trovare l'unica risposta in grado di salvare Nashira.

VI PIACE QUESTO LIBRO DELLA SETTIMANA? 

L'AVETE GIA' LETTO ?

_Giulietta_ 

sabato 20 settembre 2014

RED CARPET

Buon Sabato miei carissimi lettori,

Sembrava irraggiungibile, ma finalmente il week-end è arrivato, non è parso anche a voi che questa settimana sia stata lunghissima?
Bè, a me si e vorrei festeggiare questo bel fine settimana con una recensione di: RED CARPET!

Titolo: RED CAPET
Autrice: Giorgia Penzo 
Prezzo: 16,90 € cartaceo, 1,99 € e-book 
Casa editrice: GDS
VOTO: 4.5 / 5

_Recensione_

Se tutti i libri di storia fossero come il romanzo “Red Carpet” gli studenti li leggerebbero senza bisogno di alcuna costrizione, rimanendo coinvolti e non annoiati dallo svolgimento dei fatti.
Giorgia Penzo ha gettato una nuova luce sul mondo dei vampiri: chiacchierato, ma mai approfondito.
Un’organizzazione indipendente che si incastra come un puzzle nella vita degli umani, fondendosi con le loro abitudini, diventando parte integrante del mondo. Perché il fascino di essere un vampiro è la possibilità di diventare immortali, uno stato ambito dalla maggior parte degli essere terreni che vedono ogni giorno che passa come la loro inevitabile condanna. E’ stata l’agenzia dell’Immortality Awaits a carpire quest’enorme potenziale trasformandolo in un business.
Il loro operato non sarà caratterizzato da un comportamento sempre corretto; la vita
eterna in cambio di un ingente somma di denaro, è questa la loro politica, a patto che si sia disposti ad accettare alcune condizioni: cibarsi solamente di sangue, vivere la propria vita dopo il calar del sole e sottostare alle regole dell’esigente tribunale di Erebo: l’antica legislazione che regola i rapporti fra questi esseri mitologici.
Elisabeth, il giovane avvocato del vampiro proprietario dell’Immortality Awaits (Raian), non si è mai accontentata delle banali cause giuridiche fornite dai clienti umani, è sempre stata attirata dal mondo più complesso e stupefacente dei vampiri, con i loro succulenti misteri da scoprire e la diversa giurisdizione da comprendere.  Quando
Adam (l’aguzzino che sta sterminando i clienti della società per attirare la sua attenzione) le concede la possibilità di difenderlo davanti alla corte di Erebo lei non può far altro che accettare la proposta e non solo perché è costretta dal  subdolo ricatto di Adam. La prima umana ad avere la possibilità di esporre un arringa davanti ai vampiri più importanti della storia. Un impresa unica che non poteva ignorare.
Senza contare che Adam crudele e meraviglioso allo stesso tempo l’ha incantata, confondendole le idee e rendendola vulnerabile.
Una trama intrigante e ben esposta.
Un libro che permette al lettore di viaggiare nei secoli grazie alla memoria di vampiri millenari che raccontano le vicende come protagonisti della storia e non solamente da inerti spettatori.
Un Romanzo che con la sua originalità ci sorprende facendoci sbarrare gli occhi ad ogni nuova pagina.

AVETE GIA' LETTO IL LIBRO? 
VI E' PIACIUTA QUESTA RECENSIONE? SIETE D'ACCORDO? 

COMMENTATE

_Giulietta_ 

venerdì 19 settembre 2014

New Entry

Salve miei carissimi lettori,

E' già venerdì, anche questa settimana sta per giungere al termine regalandoci speriamo un bel week-end!

Proprio oggi è arrivato un bel pacco con i miei due nuovi acquisti letterari:

1. THE GIVER di Luis Lowry dal quale è stato tratto l'omonimo film uscito l'11 settembre di cui abbiamo parlato qualche giorno fa.
"Un romanzo potente e provocatorio" _The New York Times_
"La sua trama avvincente e i suoi incredibili personaggi resteranno a lungo nella memoria dei lettori." _Publischers Weekly_
"Una lettura coinvolgente, dove la perfezione, se è senza cuore, diventa un incubo." _Il Corriere della Sera_ 

2. NIENTE E' COME TE di Sara Rattaro di cui abbiamo già visto il romanzo: Non volare Via ... bellissimo.
"Sara Rattaro esplora con delicatezza i sentimenti umani." _Elle_
"Un'autrice che ha talento nel raccontare storie intense e toccanti." _Il venerdì di repubblica_
"Sara Rattaro descrive con maestria le fragilità delle relazioni." _La Vanguardia_

COSA NE PENSATE DI QUESTI ACQUISTI?

_Giulietta_ 




mercoledì 17 settembre 2014

The Giver _Il mondo di Jonas_

Ieri ho visto un film stupendo: The Giver, il mondo di Jonas. 

Sinceramente volevo aspettare, per leggere prima il libro e solamente dopo dedicarmi alla visione del film, ma non ho resistito, la storia e il trailer mi attirava troppo, perciò ho ceduto. 
L'ho guardato e mi è piaciuto moltissimo. 

Un fantasy delicato, un inno alla vita che ci ricorda quanto sia importante mantenere la propria libertà. Perché il mondo è formato da odio e cattiveria, ma anche tanto amore e felicità. Nulla e nessuno può privarci di queste esperienze uniche. 


VOI L'AVETE VISTO? 
VI E' PIACIUTO? 

_Giulietta_ 

martedì 16 settembre 2014

Intervista a Valeria Pomba

Carissimi lettori oggi ho una sorpresa per voi,

Una bellissima intervista della scrittrice dell'ultimo romanzo che ho recensito: Valeria Pomba.

Spero che vi piaccia e Buona lettura.

1.     Come sei riuscita a descrivere in modo così dettagliato il mondo televisivo e dei reality Show?

Ho attinto da ciò che ho osservato direttamente, dai commenti ascoltati per strada (perché i reality nessuno li guarda, ma tutti ne parlano) e ho cercato di ricomporre con l’immaginazione i dettagli mancanti. In genere mi piace raccontare ciò che è molto distante da me o che la maggior parte della gente considera negativo: la  tv, ad esempio. E i reality show sono forse uno dei suoi prodotti peggiori, per la confusione tra realtà e finzione che provocano, che tuttavia genera effetti sociali molto interessanti.


2.     Le nostre orecchie sono spesso costrette a sentire questa fra “Ah, i miei tempi , quelli sì che erano migliori.” Tu cosa ne pensi? Non è forse vero che ogni epoca ha i suoi pregi e i suoi difetti?

Secondo me sì, solo che ci si dimentica dei difetti del passato e si amplifica la negatività del presente. È una sorta di pessimismo storico in cui è facile cadere: dire che i giovani d’oggi non hanno carattere, né ambizioni, è facile. Ma ritengo che la generazione attuale, nel bene e nel male, sia responsabilità della generazione che l’ha cresciuta e che ora la critica, attribuendo la colpa alle sole circostanze storiche. Oggi il capro espiatorio è la crisi, domani chissà, la costante è che la colpa è sempre di qualcun altro…

3.     La Tv … anche lei può avere dei pregi? E se sì, come?

La tv una volta era uno specchio magico, proiettava i desideri delle persone. Negli ultimi anni però si è trasformata in uno specchio deformante, mostra i nostri incubi, ciò che ci vergogneremmo di dire, diventare o fare (e che tuttavia ci attrae). Eppure se si osservano criticamente i suoi mostri, con distacco, la tv ha una funzione catartica che nessun altro strumento mediatico oggi possiede.

4.     Come mai il personaggio Brillo ha mutato il suo carattere in maniera così evidente quando è entrato a far parte del mondo dell’Aquarium (il reality Show)? Sinceramente per me è stato uno shock, non me l’aspettavo per nulla!

Neanche io. Nella prima idea del romanzo, il suo personaggio aveva un’evoluzione diversa. Poi però ho lasciato che prendesse il suo percorso. Brillo è il personaggio con cui il lettore entra più in confidenza nel procedere delle pagine, eppure è proprio da lui che avrà le sorprese maggiori. Quante volte le persone che crediamo di conoscere bene, quando le circostanze cambiano rivelano degli atteggiamenti che mai ci saremmo aspettati? Se poi c’è di mezzo la possibilità di diventare famosi…Prendi un qualsiasi programma tv che abbia come protagonisti individui comuni: all’inizio dello show sono tutti sprovveduti e ingenui, bastano poche puntate e si trasformano in personaggi mediatici. Nel libro ho cercato di riprodurre la rapidità di questa trasformazione, ma la realtà è ben più scioccante di quanto descritto.

5.     Il finale mi è piaciuto molto perché lascia spazio all’immaginazione. Cosa volevi comunicare con questa fine a effetto?

Volevo che fosse il lettore a farsi una propria opinione sulla storia. Siamo troppo abituati a fare nostre opinioni preconfezionate, fornite dalla tv e dagli opinion leader sui vari social network. Seguire la massa è comodo, ma finisce per atrofizzare la nostra capacità critica, che è uno strumento di libertà importantissimo. E che, se recuperato, forse può ancora salvare la nostra generazione.

Ringrazio la scrittrice per aver risposto in maniera esemplare alle mie domande.

VI E’ PIACIUTA L’INTERVISTA?

QUAL’E’ LA VOSTRA OPINIONE?

_Giulietta_ 

lunedì 15 settembre 2014

Divergent

Salve a tutti cari lettori, 

So che per molti oggi è ricominciato l'anno scolastico, perciò questo lunedì capisco che sia più complicato d'a affrontare rispetto agli altri. Quindi l'unica cosa che possiamo fare è tirarci su il morale con un bel libro della settimana, che ne pensate di DIVERGENT ? 

Titolo: Divergent
Autrice: Veronica Roth
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 480
Casa editrice: Deagostini 

TRAMADopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza

BIOGRAFIASi è laureata in scrittura creativa presso la Northwestern University e ha esordito giovanissima con il bestseller Divergent rubando il tempo agli esami. Ora vive a Chicago e fa la scrittrice a tempo pieno. Divergent è il suo romanzo d'esordio pubblicato negli Stati Uniti nel 2011, ed è rimasto nella top ten dei libri più venduti per tre mesi consecutivi.

COSA NE DITE, QUESTO BASTA A RISOLLEVARVI IL MORALE? 

_Giulietta_ 

venerdì 12 settembre 2014

Anteprima Salvia e Rosmarino

Ciao miei cari lettori, 

Come va? Non ci posso credere... è già venerdì, questa settimana è passata troppo in fretta! 
Avete voglia di vedere una bella anteprima? Spero di sì perché vi presento quella del romanzo Salvia e Rosmarino! 

Titolo: Salvia e Rosmarino
Autrice: Maryjo Camusi
Prezzo: 1,99 € (e-book)
Pagine: 199
Casa editrice: Narcissus

TRAMAAdriana è una giovane scrittrice di romanzi. La sua vita trascorre tranquilla in un piccolo paese toscano, ma viene stravolta quando, per scrivere il suo nuovo romanzo,  decide di ispirarsi alla rocambolesca vita del suo bisnonno. Andando alla ricerca di informazioni sul passato della sua famiglia si troverà ad affrontare viaggi emozionanti, che la porteranno a prendere decisioni importanti e a fidarsi delle persone - nonostante le sue reticenze - per continuare la sua incredibile storia. Ma durante i viaggi tra l'Europa e l'America, l'amore sarà sempre in agguato: l'imprevedibile Adriana sarà pronta a riconoscerlo?

COSA NE PENSATE DELLA TRAMA DI QUESTO ROMANZO?
E' UN GENERE CHE VI INTERESSA?

_Giulietta_

giovedì 11 settembre 2014

RECAP READING CHALLANGE

Carissimi lettori,

Lo so, fra una cosa e l'altra mi sono lasciata prendere e non ho più parlato della Reading challange che avevamo iniziato: THE BOOK THAT I WISH, però tranquilli, non me ne sono dimenticata e oggi diamo una rinfrescata alla nostra memoria! 

Se volete iscrivervi alla READING cliccate sull'immagine qui sopra per andare a vedere il regolamento :) 
Poi potete guardare la classifica attuale dei libri più consigliati a questa PAGINA

Anche se non partecipate alla Reading, rispondete a questo questionario, così aggiorneremo la classifica! 
Quale libro preferireste?
 
pollcode.com free polls
Votare :)
Le proposte per i nuovi libri potete aggiungerle commentando sotto questo post :)

_Giulietta_

mercoledì 10 settembre 2014

La vita di mezzo

Buon martedì cari lettori,

Oggi ci sono un sacco di sorprese! Ecco a voi la recensione di un libro che ho letteralmente divorato: La vita di mezzo! Spero che vi piaccia .... allora, BUONA LETTURA!  

Titolo: La vita di mezzo
Autrice: Valeria Pomba
Prezzo:15,00 €
Pagine: 149
Casa Editrice: Genesi 
VOTO: 5/5
_RECENSIONE_
Almeno una volta nella vita, ognuno di noi, ha desiderato possedere notorietà e celebrità.
Sentirsi al centro dell’attenzione attraversando lo schermo azzurro e entrando a far parte dello sfavillante mondo della Signora Televisione che viene quasi personificata dalla scrittrice Valeria Pomba, diventando un essere razionale: “La tv più toglie alla gente la responsabilità di pensare e offre opinioni e valori preconfezionati, più fa cosa gradita a chi, a casa, deve poi solo abbuffarsene.
Questo accade a Boverno: il mostro dell’Aquarium (un reality show) invade il piccolo paesino con la propria finzione, accecandolo con il fascino della celebrità, influenzando anche Brillo, un ragazzo che inebriato dal mondo dello spettacolo muterà le sue idee e i suoi obbiettivi, piegandosi alla volontà di un sistema megalomane, basato sull’egoismo.

Tutti noi colpevoli e complici, per aver contribuito all’organizzazione di un programma televisivo senza contenuti né obbiettivi, che da lì a poco avrebbe infestato le case di tutti gli italiani. Non solo avrebbe inebetito il pubblico, ma anche costretto un intero paese a partecipare alla messa in scena, a diventare giudice di torbide questioni interpretate ad arte da persone il cui solo ruolo nel mondo era fingere e scandalizzare.

La Tv trasmette solamente quello che le persone vogliono vedere: se un programma non raggiunge l’audience necessario viene soppresso, eliminando ogni ricordo del suo passaggio. Non esistono mezzi termini, l’unico obbiettivo è raggiungere il massimo degli ascolti.
Da questa “legge naturale” ci accorgiamo che la televisione non è altro che lo specchio della vita vera, distorta dalla finzione ma comunque collegata alla realtà e questo è l’unico modo per attirare l’attenzione dello spettatore, accattivandosi il suo affetto. Perché lui si riconosce nel personaggio di successo, invidiandolo per essere riuscito ad entrare nella piccola scatola elettronica.

“La Vita di mezzo” non è un semplice romanzo, ma un analisi approfondita del comportamento assunto dalle persone nella nostra società, in cui tutto quello che conta è l’apparire, l’essere importanti, acquistare un posto di prestigio non per soddisfazione personale, ma con il fine d’ostentare il proprio ruolo agli occhi degli altri, sentendosi apprezzati e mantenendo una certa immagine.
Demi, assistente della presuntuosa organizzatrice del reality, odia tutto questo, ma ci convive, perché è il suo lavoro, perché la vita è così ed ha imparato a proprie spese a sopravvivere in quell’ambiente basato su un mucchio di preconcetti insensati, preconcetti che rimangono attaccati alla pelle delle persone senza che se ne rendano conto.
La visione pessimistica del mondo viene utilizzata come scusa per poter rimanere seduti comodamente sulla poltrona e non fare nulla, subire inerti le decisioni che altri hanno preso per noi, ma allo stesso tempo utilizzando terribili luoghi comuni per criticare e lamentarci delle conseguenze.

Sono piuttosto le generazioni adulte, che hanno avuto il tempo di fare da peso o contrappeso all’evoluzione della specie, a doversi prender la responsabilità di quello che è il nostro mondo attuale. Ah i ragazzi d’oggi. Giusto, perché quelli di ieri, invece …
E’ un argomento, il degrado giovanile, che riempie la bocca di molti, in trasmissioni, approfondimenti , persino nei varietà. E si sa, se lo dicono gli psicologi della tv che i giovani d’oggi sono il peggio che ci possa capitare, deve essere proprio così. Dove andremo a finire? Tendenzialmente verso il futuro. Ma non diteglielo, potrebbe suonare troppo ottimista.

La scrittrice, con rara maestria, comunica al lettore le proprie idee grazie a una trama originale che intersecando le storie di due giovani ci permette d’affrontare gli argomenti da visioni differenti, dando un’idea globale della situazione che viene posta.
Valeria Pomba con questo romanzo lancia un avvertimento: bisogna far attenzione a non naufragare nella Vita di mezzo, perché se si dimentica quella reale è difficile poi poter tornare indietro. 

_ Ringrazio la scrittrice per avermi proposto la lettura di questo meraviglioso romanzo. _

VOI CHE NE PENSATE?
L'AVETE GIA' LETTO? VI PIACE?

_Giulietta_ 

Passaparola

Salve carissimi lettori,

Ho una bella sorpresa per voi: oggi 10 settembre 2014 esce per la prima volta in italia un romanzo dello scrittore inglese Simon Lane.

Vediamo un po' più in dettaglio le sue caratteristiche!

Titolo: Passaparola
Autore: Simon Lane
Prezzo: 4,99 € formato epub
Pagine: 192
Casa editrice: ottolibri

TRAMAChiuso nella cella di una prigione di Parigi, Felipe, un domestico filippino, prova a discolparsi dell'accusa di aver ucciso monsieur Charles, pezzo grosso nonché suo datore di lavoro, che in realtà ha trovato già morto sul tappeto di casa. Nel tentativo di sbarazzarsi del cadavere, Felipe ha trascinato il corpo fuori dall'appartamento per poi infilarlo in un bidone per la differenziata; bidone che spinto per mezza Parigi nel giorno più lungo dell'anno e in piena Festa della Musica. Un viaggio surreale per consegnare il suo capo alle acque della Senna, che Felipe racconta al suo avvocato grazie a un registratore, per convincerlo della sua innocenza. Perché no, Felipe non ha ucciso monsieur Charles. Ma se non è stato lui, allora, chi?

BIOGRAFIASimon Lane, scrittore britannico ancora inedito in Italia, scomparso prematuramente nel 2012, è stato uno degli autori più singolari degli ultimi trent'anni, incarnazione del romanziere gentiluomo inglese in perenne esilio, un artista poliedrico e un vero dandy. Il New York Times l'ha descritto come "Uno scrittore artistico e divertente... non c'è pericolo di annoiarsi", ma lui descriveva se stesso come un bevitore con il vizio della scrittura. I suoi romanzi sono caratterizzati da un uso sapiente del ritmo e della lingua, descrivono circostanze che sfociano nel lirico, nel grottesco, nel surreale e nell'ironico con equilibrio e acutezza e un'impronta d'autore. Passaparola ne è un grandissimo esempio.

CHE NE PENSATE DELLA TRAMA DI QUESTO LIBRO? 

_Giulietta_ 

lunedì 8 settembre 2014

Siddharta

My dear,

Come ogni lunedì la nuova settimana porta con se nuovi consigli letterari. Se Vi ricordate la scorsa volta vi ho consigliato un libro piuttosto leggero anche se molto divertente, ebbene questa settimana invece cambiamo le carte in tavola, proponendo un romanzo di uno scrittore molto conosciuto: Siddharta di Hermann Hesse!

Ricordatevi di COMMENTARE con la vostra opinione sul libro ;)

Titolo: Siddharta
Autore: Hermann Hesse
Prezzo: 10,00 €
Pagine: 198

TRAMAChi è Siddharta? È uno che cerca, e cerca soprattutto di vivere intera la propria vita. Passa di esperienza in esperienza, dal misticismo alla sensualità, dalla meditazione filosofica alla vita degli affari, e non si ferma presso nessun maestro, non considera definitiva nessuna acquisizione, perché ciò che va cercato è il tutto, il misterioso tutto che si veste di mille volti cangianti. E alla fine quel tutto, la ruota delle apparenze, rifluirà dietro il perfetto sorriso di Siddharta, che ripete il "costante, tranquillo, fine, impenetrabile, forse benigno, forse schernevole, saggio, multirugoso sorriso di Gotama, il Buddha, quale egli stesso l'aveva visto centinaia di volte con venerazione". Siddharta è senz'altro l'opera di Hesse più universalmente nota. Questo breve romanzo di ambiente indiano, pubblicato per la prima volta nel 1922, ha avuto infatti in questi ultimi anni una strepitosa fortuna. Prima in America, poi in ogni parte del mondo, i giovani lo hanno riscoperto come un loro testo, dove non trovavano solo un grande scrittore moderno ma un sottile e delicato saggio, capace di dare, attraverso questa parabola romanzesca, un insegnamento sulla vita che evidentemente i suoi lettori non incontravano altrove.

VI PIACE QUESTA PROPOSTA?

AVETE GIA' LETTO IL LIBRO? 

_Giulietta_ 




venerdì 5 settembre 2014

Book Tag Scool Starts

Non ho mai creato un Tag tutto mio e oggi mi sono detta, perché non provare?

Fra qualche giorno ci sarà nuovamente l'inizio della scuola  e i poveri studenti stanno già affrontando la preparazione psicologica all'abbandono delle vacanze. 

Quindi questo TAG si basa sui momenti scolastici più importanti. Non è assolutamente stato creato esclusivamente per gli studenti, ma per tutti quelli che vogliono farsi quattro risate XD !


REGOLE:
  1. Rispondere alle domande
  2. Prendere il logo del TAG (l'immagine qui sopra)
  3. Citare il blog creatore del TAG e il blog da cui si è preso il TAG.
Dopo tre piccolissime regole, possiamo iniziare!

1. INTERROGAZIONE A SORPRESA: Un libro che ti ha fatto tremare dalla paura, in qualsiasi senso possibile. 

Io lo so, sono una fifona... ma mi faceva talmente paura che non l'ho finito di leggere. 

2. SPIEGAZIONI NOIOSE: Un libro che vi ha fatto addormentare. 

Era una delle mie favole preferite da bambina, quindi non è che mi ha fatto addormentare perché era noiosa, ma perché era una bellissima favola!

3. RICREAZIONE: Un libro che vi tira su di morale.


4. LEZIONE IN AULA COMPUTER: Il libro più tecnologico che abbiate mai letto. 

Trovo che il mondo di Matched sia molto tecnologico con tutte le sue restrizioni, divieti e con la maniacale organizzazione... credo sia il mondo più tecnologico che abbia mai incontrato. 
5.GITE: Un libro che avete atteso per molto tempo.


6. SCHERZI IN CLASSE: un libro che vi ha fatto ridere.

E' talmente divertente che non può non farti ridere. 

VI E' PIACIUTO QUESTO TAG?
ALLORA FATELO ANCHE VOI :) 

_Giulietta_ 

giovedì 4 settembre 2014

La grande disputa

Heila cari lettori, 
Sono qui oggi per presentarvi un nuovo post della rubrica: LIBRI E FILM !!
Purtroppo è un po' di tempo che non considero questa rubrica e me ne dispiaccio, però oggi credo proprio che mi farò perdonare presentandovi una grande disputa fra il libro ed il film di HARRY POTTER E LA PIETRA FILOSOFALE!

Lo so che questo è un classico del cinema fantasy e per questo non ha bisogno di presentazioni, ma credo che sia comunque bello spenderci due parole a riguardo!

TRAMA: Harry Potter è un ragazzo normale, o quantomeno è convinto di esserlo, anche se a volte provoca strani fenomeni, come farsi ricrescere i capelli inesorabilmente tagliati dai perfidi zii. Vive con loro al numero 4 di Privet Drive: una strada di periferia come tante, dove non succede mai nulla fuori dall'ordinario. Finché un giorno, poco prima del suo undicesimo compleanno, riceve una misteriosa lettera che gli rivela la sua vera natura: Harry è un mago e la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts è pronta ad accoglierlo.

OK, la trama la conoscete tutti, passiamo allora ai personaggi principali. 

PROTAGONISTI: 
  • Harry Potter interpretato da Daniel RadcliffeNel 2000 partecipò ai provini per la trasposizione cinematografica della saga di Harry Potter e alla fine fu scelto per il ruolo del protagonista
  • Hermione Granger interpretata da  Emma WatsonNel 1999 iniziano le audizioni per i personaggi di Harry Potter. Gli agenti del cast hanno assunto Emma per fare dei provini e dopo otto audizioni il produttore David Heyman le ha dichiarato che aveva ottenuto il ruolo di Hermione. 
  • Ronald Weasley interpretato da Rupert GrintGrande fan dei libri di J. K. Rowling, Rupert era così risoluto ad ottenere una parte nel film che inviò alla produzione un video girato da sé vestito da professore, chiedendo di poter partecipare alle riprese in musica rap. Vinse le selezioni con il video e riuscì quindi ad ottenere il ruolo del miglior amico di Harry.
Spero che questa piccola presentazione! 
Adesso vi chiedo PREFERITE IL FILM OPPURE IL LIBRO
Io sinceramente ho sempre preferito il libro anche se penso che i film siano stati fatti splendidamente! Allora che ne pensate? 

_Giulietta_