venerdì 26 agosto 2016

Tania Paxia - Interview

Salve carissimi lettori,
Oggi ho una sorpresa per voi, dopo la recensione di "Le strane logiche dell'amore" la scrittrice, Tania Paxia, mi ha gentilmente concesso un'intervista! La ringrazio di cuore per la disponibilità e la gentilezza con cui ha risposto alle mie domande che adesso vorrei condividere con Voi :)

Iniziamo!

Ti ringrazio per avermi concesso l'intervista e la prima domanda che vorrei farti è questa … nei ringraziamenti hai detto che alcune parti del romanzo “le strane logiche dell'amore” coincidono con la tua esperienza di vita, ma che sei riuscita comunque a nasconderle bene nella narrazione, posso chiederti di farmi lamento un esempio?




Ciao Giulietta! Dunque, diciamo che mi è capitata una cosa simile a quella successa a Cameo, senza la parte “rosa” che è soltanto frutto della mia fantasia ai fini della narrazione. Sono in possesso di un libro ricevuto in anteprima che ha qualcosa di molto ma molto “strano”. E non parlo di qualche difetto nell’impaginazione o qualche foglio mancante. Parlo proprio del titolo e dell’autore. Soprattutto dell’autore. Non posso dire di più. Ma ho le prove di quanto affermo.

Come sappiamo l’autoproduzione di un romanzo non è una strada semplice da percorrere, perché l'autore deve essere pronto ad assumersi anche il gravoso compito di editor, cosa consiglieresti di fare agli esordienti per creare un prodotto finale professionale come il tuo?




Consiglierei di rivolgersi a un correttore di bozze se si è alle prime armi e si vuole offrire un prodotto professionale. Purtroppo i prezzi non sono adatti a tutte le tasche, comprese le mie. Io per esempio ho una beta-reader che legge i miei romanzi e mi aiuta con le correzioni e i vari refusi che mi capita di lasciare nel testo. Poi rileggo capitolo per capitolo tutto il romanzo cinque o sei volte, prima di fare una pausa per la rilettura finale. I miei romanzi, come molti altri, sono self in tutto e per tutto. Anche per quanto riguarda le cover! :)

Questo devo assolutamente chiedertelo, come ti è venuto in mente di chiamare la protagonista del romanzo Cameo Pink (per chi non lo sapesse è una sfumatura di rosa)? Penso sia un’idea geniale per caratterizzare immediatamente il personaggio rendendolo riconoscibile e particolare.




Mi piaceva come suonava, in più quella tonalità di colore di rosa pallido esiste veramente e in inglese si chiama proprio Cameo Pink. Quindi il nome è nato per caso, semplicemente da una tonalità di colore.

Adesso ti farò una domanda simile a quelle di Cameo, sei partita dai romanzi fantasy e hai toccato diversi generi prima di approvare al romanzo rosa, come mai questa scelta? Ti sei ispirata a qualcuno in particolare?



Sono passata al rosa per scommessa, in seguito a una sfida tra amiche che erano stufe di sentirmi parlare soltanto dei miei romanzi fantasy. Per vincere la scommessa avrei dovuto scrivere un romanzo a tinte rosa. E così è stato, perché ho scritto “Sono io Taylor Jordan!” e, per fortuna, sono riuscita a vincere la scommessa.

Se dovessi salvare uno solo dei libri che hai scritto da un incendio (oggi sono un po’ melodrammatica) quale sarebbe è perché?



Oddio XD fammi riflettere un attimo………………………………….Allora, dato che sono in formato ebook salverei l’ereader XD se dovessi scegliere un cartaceo, forse sceglierei “Ti amo già da un po’”, perché occupa gran parte del mio cuoricino.

Qual è il tuo pensiero sui ghostwriters? Pensi che il loro lavoro sia “scusabile” oppure credi che sia un modo, in don dei conti, per prendere in giro i lettori?



Beh, sicuramente fare il ghostwriter è un lavoro come un altro, nel senso che una persona lavora a un progetto (in questo caso scrive un libro) e la controparte (la casa editrice) corrisponde una retribuzione pattuita per portare a termine il lavoro, ovvero il romanzo commissionato. Il problema sorge quando viene pubblicato a nome di un’altra persona (spesso famosa). Da lettrice e blogger mi sento un po’ presa in giro, perché non mi sembra giusto che qualcuno si prenda il merito di un libro che non ha scritto. Da scrittrice capisco anche l’esigenza dei cosiddetti “scrittori fantasma” di scrivere su commissione e rimanere nell’ombra. Capisco anche il fattore economico che sta dietro a tutto, ma non ne condivido il fine.

Qual è il personaggio di cui hai scritto in cui ti riconosci di più?


Sicuramente Meggie Clarke, aspirante scrittrice autoprodotta con la passione per la grafica. Ha un lavoro da sogno e vive in una delle mie città preferite: New York. In lei ho riversato tutte le mie manie, i miei hobby e i miei sogni. A parimerito Maybelle Watson, perché lei rappresenta la parte più razionale di me, quella studiosa e con i piedi ben piantati per terra.

Ultima domanda che anche se è un po’ scontata, non può mancare … quali sono i tuoi progetti futuri? C’è un nuovo libro all’orizzonte?



Per ottobre è già prevista l’uscita di un nuovo romanzo fantasy Dream On. È già in pre-order su amazon. La trama è ripresa dal romanzo scritto e pubblicato da Taylor Jordan all’interno del mio romanzo rosa “Sono io Taylor Jordan!”
È un po’ contorto, ma è una sorta di crossover. Penso si possa definire così.

L'intervista è finita, Spero Vi sia piaciuta ... alla prossima :)

_Giulietta_

mercoledì 24 agosto 2016

Beautiful Covers - August


Salve Rominiani,
Oggi inauguro una nuova rubrica mensile che ho adorato sul blog Paranormal Books Lover (OMG, That cover! andate a vedere l'edizione di Agosto, sono molto belle!), Per questo ho deciso di iniziarne una simile su Storie attorno al fuoco.

Penso che la forza di un libro risieda soprattutto nella copertina, perché è la prima cosa che il lettore scorge nelle librerie e la prima cosa di cui si può innamorare, per questo ho deciso di inaugurare la rubrica "Beautiful Covers"!


Abbiamo: l'albero delle Bugie con la copertina dell'edizione italiana, The treatment, il secondo libro di Suzanne Young e Flawed, gli imperfetti, un romanzo che io ho già prenotato su Amazon!

Tutte e tre mi hanno colpita per caratteristiche differenti: La prima è resa intrigante dalla sua semplicita; la seconda mi ricorda estremamente un personaggio del mio libro, Meredith e per questo mi ha colpita; il terzo sinceramenteperché  non vedo l'ora che esca e venga caricato sul mio Ereader!

Secondo voi invece qual è la Cover più bella?

_Giulietta_

martedì 23 agosto 2016

I tramonti del tempo - Roberta Ambrogio

Avete presente quando a causa dei mille impegni vi dimenticate una cosa importante da fare e allora lei rimane lì silenziosa per dei giorni, a volte, purtroppo anche dei mesi. Questo è quello che mi è capitato con il racconto che vi sto per presentare ... è rimasto a sedimentare nella cartella del mio computer intitolata "libri da leggere" per troppo tempo e oggi finalmente l'ho rispolverato leggendolo tutto d'un fiato.


Costo: 0,99€
Lunghezza:17p
TRAMA
Sicilia. Greta e Mattia, entrambi diciannovenni, sono cresciuti insieme e sono migliori amici. Lei, una cantante in erba, da bambina scopre di possedere il dono di riuscire a prevedere gli eventi per mezzo dei sogni, ereditato dalla madre. Lui, appassionato di cinema, è in partenza per Londra dove intraprenderà gli studi al fine di realizzare il suo sogno. Se non fosse che l’aereo che avrebbe dovuto condurlo in Inghilterra precipita a causa di un guasto, uccidendolo. Dopo la morte della madre di Greta, avvenuta cinque anni prima, i sogni premonitori avevano smesso di connotare le notti della ragazza; eppure lei quello stesso incidente aereo lo aveva sognato. Non attribuendogli la dovuta credibilità e credendolo anzi un sogno come un altro, lascia partire Mattia, per poi pentirsi all’effettivo verificarsi dell’accaduto. Straziata dal dolore, col magico ausilio della sua gatta Ginger, si trova straordinariamente catapultata indietro nel tempo, tornando al giorno prima, con la possibilità di impedire a Mattia, per il quale nasconde di provare sentimenti molto profondi da lui inconsapevolmente ricambiati, di salire sull’aereo che gli costerà la vita.



RECENSIONE

Sono bastate solamente 17 pagine per farmi sorridere, per suscitarmi una densa preoccupazione, per convincermi che tutto fosse finito e per riuscire a credere all'impossibile.
A chi sostiene che servano milioni e milioni di parole per coinvolgere emotivamente un lettore, consiglierei di sperimentare i "Tramonti del tempo" di Roberta Ambrogio, uno splendido racconto breve che vi farà passare dei momenti indimenticabili.
Il primo libro che ho letto di questa scrittrice era "Quando c'era la luna" e già allora mi aveva piacevolmente colpito, per questo sono stata felice di ritrovare il suo meraviglioso modo di scrivere in questo racconto che mi ha trascinata in una giornata di fine estate, nelle vite di due giovani ragazzi ancora tutte da raccontare, ancora tutte da formare.
Greta e Mattia, migliori amici da sempre, che guardano insieme il tramonto consapevoli, che qualcosa sta per cambiare irrimediabilmente, che chilometri e chilometri stanno per dividerli.

"Aveva trascorso gli ultimi mesi cosciente che sarebbe andato via dopo l'estate. E che, per questo motivo, dal primo giorno di Settembre per lei l'estate sarebbe finita."

Un romanzo lungo come un battito d'ali che vi affascinerà come il volo di una farfalla.
Una storia che Vi insegnerà a vivere la vita e a coglierne i momenti migliori!
Voto: 5/5

COSA NE PENSATE? RISPONDETE CON UN COMMENTO :)

_Giulietta_


lunedì 22 agosto 2016

Tre nuovi libri Potteriani

Quando ho visto la notizia, non potevo non condividerla con Voi!
La Rowling ha annunciato l'uscita di tre ebook inediti che dal 6 settembre saranno disponibile per l'acquisto!
I brevi racconti (non più di 10 mila parole) si concentreranno su diversi aspetti della vita di Hogwarts e del mondo magico!


Gli ebook sono: "Short Stories from Hogwarts: Power, Politics and Pesky Poltergeists"(Corte storie di Hogwarts: Potere, Politica e fastidiosi Poltergeists) che racconterà il lato oscuro della stregoneria; "Short Stories from Hogwarts: Heroism, Hardship and Dangerous Hobbies" (Corte storie di Hogwarts: Eroismo, Avversità e Hobbies pericolosi) Racconta la storia di Minerva McGonagall (la professoressa McGranitt) e Remus Lupin; Infine "Hogwarts: An Incomplete and Unreliable guide" (Un'incompleta e inaffidabile guida) descriverà la scuola di maia con tutti i suoi segreti!

In uscita il 6 settembre, disponibili anche su Pottermore!

VOI LI LEGGERETE? :) Io penso proprio che non potrò resistere!

_Giulietta_

Dove va a finire il cielo - Licia Troisi

Salve cari lettori, Buon lunedì!
Oggi vi presento un romanzo di Licia Troisi diverso da quelli che conosciamo solitamente: Dove va a finire il cielo "e altri misteri dell'universo".


SINOSSI

Tutto è cominciato quando avevo undici anni, con un documentario sulla vita e il lavoro di Stephen Hawking. Ricordo ancora la sensazione di meraviglia e di inquietudine nello scoprire che domande come "è nato prima il tempo o l'Universo? E quale sarà il loro destino?" non riguardavano solo la filosofia, ma anche la fisica.
A distanza di ventitré anni, quando di sera esco e alzo gli occhi al cielo, sono ancora quelle le emozioni che mi accompagnano: meraviglia e un po' di paura. È come se vedessi tutto: le infinite galassie che popolano il vuoto cosmico, i buchi neri, e più oltre, a circondarci come un guscio, la radiazione cosmica di fondo, la nenia celeste da cui tutto è venuto. Visto da lontano, il cielo è l'immagine della pace. Lì, invece, accadono cose di una violenza inaudita: miriadi di stelle che nascono e muoiono, la materia che si forma e si scompone, secondo un meccanismo perfetto.
È uno spettacolo che non smette di affascinarci, sempre intriso di mistero e, per quanto si cerchi di esplorarlo, ogni risposta conduce solo ad altre domande. Sembra un gioco costruito apposta per noi, un enigma del quale non riusciremo mai a trovare davvero la soluzione, ma il divertimento sta proprio in questo: potremo continuare a giocare in eterno. E io questo gioco ve lo voglio raccontare.

LINK utili: Amazon

BIOGRAFIA

Nata a Roma nel 1980 Licia Troisi è l'autrice fantasy italiana più venduta nel mondo, grazie allo straordinario successo delle saghe del "Mondo emerso", della "Ragazza drago" e dei "Regni di Nashira". Laureata con una tesi sulle galassie nane, collabora con l'Università di Roma Tor Vergata come astrofisica. Dove va a finire il cielo è il suo primo libro di divulgazione scientifica.


RECENSIONE

Intorno a questo libro aleggia una bella storia che vi voglio raccontare, perché è entrato a far parte della mia libreria in un modo un po’ speciale!
Stavo aspettando che andasse avanti la fila di entrata alla Fiera del libro di Torino 2016 quando scorsi una ragazza col capello domandare alla sicurezza dove potesse trovare lo stand della Mondadori. Mi è bastato uno sguardo per capire chi fosse quella ragazza. Una delle mie scrittrici preferite, ovvero: Licia Troisi!
Non appena riuscii ad entrare alla fiera cercai immediatamente la Mondadori! Su un grande tabellone luminoso c’era scritto l’orario nel quale Licia sarebbe stata disponibile a firmare le copie dei suoi libri.
Ironia della sorte, (perché se non c’è dell’ironia, non sono io) nonostante io avessi accuratamente scelto il giorno in cui visitare la fiera controllando il sito ufficiale per assistere agli appuntamenti più interessanti, non sapevo assolutamente che lei avrebbe elargito autografi e foto nella medesima data, per questo, tutti i miei libri (compreso il mio preferito “La ragazza drago”) erano rimasti a casa, al calduccio nella mia libreria! Fu in quel momento che un romanzo che non avevo ancora comprato attirò la mia attenzione, s’intitolava: “Dove va a finire il cielo!” Non lessi nemmeno la trama, andai sulla fiducia e me lo feci autografare con soddisfazione. Solamente quando inizia a leggerlo capii che si trattava di un romanzo di divulgazione scientifica, diverso da quelli che avevo letto in precedenza! Per chi non lo sapesse, Licia Troisi è un’astrofisica e ha deciso di mettere questa sua grande passione, miscelata con la sua competenza letteraria, in questo libro.
Sarà che io sono sempre stata appassionata dell’universo e dei suoi misteri, sarà che le immagini presenti nell’inseto fotografico con le loro spiegazioni mi hanno affascinata, ma questo romanzo, nonostante non fosse quello che mi ero immaginata, mi è piaciuto molto, soprattutto perché la scrittrice è riuscita a far comprendere molte cose anche ad una profana come me!
Non mi sento sinceramente di assegnare un voto ad “Dove va a finire il cielo” perché non ho le competenze per valutare in maniera competente la parte scientifica, ma posso assolutamente dire che le varie teorie, descritte da Licia sono professionali, ricche di spiegazioni e documentazioni.  
In alcuni punti è sicuramente un po’ complicato seguire la narrazione se non si hanno delle basi fisiche, ma Licia riesce comunque a semplificare i concetti, riuscendo a trasmetterli al lettore, chiunque esso sia!
Per questo, se avete voglia di scoprire qualcosa in più sull’universo che ci circonda vi consiglio vivamente questo romanzo, che vi aprirà lo sguardo permettendovi di sognare un po’ di più!

Vi lascio con un’ultima frase:
“La scienza è un lavoro di gruppo, come la vita: non la si fa solo per se stessi, ma per tutti, perché tutti sappiano, capiscano e, capendo, amino e ammirino.”
COSA NE PENSATE DI QUESTO ROMANZO?

_Giulietta_

sabato 13 agosto 2016

Le strane logiche dell'amore

Vi avevo detto che sarei tornata ad aggiornare il blog con frequenza e forse voi non pensavate fosse una minaccia e invece eccomi qui a scrivervi quasi tutti i giorni... questa volta voglio presentarvi l'ultimo libro di Tania Paxia uscito il 19 luglio: Le strane logiche dell'amore ;)

https://www.amazon.it/strane-logiche-dellamore-Tania-Paxia-ebook/dp/B01IR3XL9I

RECENSIONE

Per questa recensione vorrei sbilanciarmi e usare un termine che (nonostante i miei 19 anni di età) non utilizzo mai: Figata!
Sì, avete capito bene, questo libro è una figata!
Se siete una blogger non potete non amarlo, perché ragazze ... tenetevi forte: "Le strane regole dell'amore" parla di una di noi! Cameo Pink infatti (soprassediamo sul nome, poveretta le ha già causato non pochi problemi) è una blogger letteraria con tutte le nostre ossessioni (eh sì, riconoscerle è il primo passo per progredire nella cura) e quindi leggendo la sua storia ci rendiamo conto che nel mondo ci sono altri esemplari simili a noi che esultano quando il corriere suona alla porta con un nuovo pacco pieno di libri!
E' praticamente impossibile non immedesimarsi all'istante nei disastrosi incasinamenti della protagonista, perché anche se possono apparire un po' rocamboleschi letti sulla carta, se sbirciamo per un secondo nelle nostre vite da lettrici capiamo che in fondo non sono poi così strani.
Conosco la scrittura di Tania fin dal suo primo romanzo rosa e penso che questo sia il migliore (ci tengo a sottolineare che anche gli altri mi erano piaciuti molto) perché ho trovato la scrittura dell'autrice espressa al meglio delle sue potenzialità con quell'ironia che ti fa sorridere durante la lettura e che secondo me è fondamentale per la realizzazione di un buon romanzo rosa (che pizza se si piange sempre, no?)
Devo ammettere che Cameo s'impegna con tutte le sue forze per incasinarsi la vita, capisco che è una ragazza curiosa, ma ad un certo punto del libro mi veniva voglia di prendere un biglietto aereo, andare a Londra e dirle "Su, datti una mossa, non può finire tutto così!" Ed è proprio questo il bello del libro: Tania ha creato una protagonista a cui non puoi non voler bene, e la stessa cosa vale per il personaggio principale maschile, quindi che dire se non ... accopiata perfetta?
Ho adorato Tristan dal primo sorriso che ha fatto ad Olly, perdon, a Cameo e ho tifato per lui fino alla fine!
Perciò che dire ragazze, se non vi ho ancora convinte non so cos'altro aggiungere, perché credetemi questo è un libro che non vi deluderà, parola di Blogger!

COSA NE DITE VOI DELLE STRANE LOGICHE DELL'AMORE? AVETE GIA' LETTO QUESTO LIBRO?

_Giulietta_

venerdì 12 agosto 2016

Storie di monferrato

Salve cari lettori,
In una non molto afosa (sto morendo dal caldo) giornata di agosto, vorrei presentarvi una raccolta di racconti che mi sta particolarmente a cuore: Storie di Monferrato!
Dopo un concorso letterario al quale hanno partecipato 149 racconti, ne sono stati scelti 79 per creare un'antologia, e udite udite ... fra quei 79 c'era anche il mio :) per questo volevo condividere la mia felicità con voi !
Il concorso era rivolto agli studenti delle scuole superiori, e io ho partecipato con un racconto incentrato sulla leggenda delle "Masche", fattucchiere tipiche dei territori del Monferrato. I racconti migliori poi sono stati raccolti dall'associazione Gambarota e racchiusi in questa antologia!

Alla prossima ;)

_Giulietta_



giovedì 11 agosto 2016

La meccanica del cuore

Salve Rominiani, come state?
Io Bene, anche se tutte le volte che programmo una giornata in piscina piove, ma è mai possibile? Grr! Probabilmente gli stabilimenti balneari prima o poi mi chiederanno i danni! XD
Bando alle ciance, oggi vorrei presentarvi un libro un po' particolare che mi ha consigliato una mia cara amica: La meccanica del cuore di Mathias Malzieu!

http://www.feltrinellieditore.it/opera/opera/la-meccanica-del-cuore/#descrizione
Recensione

Questo non è uno di quei romanzi nei quali appena leggi le prime righe dici: "Mi sono innamorata, questo è il libro della mia vita!"
No, l'opera di Mathias Malzieu è una creazione che va assaporata lentamente; riga dopo riga va capita e quando finalmente si entra a far parte della meccanica, allora a quel punto, è impossibile uscirne.

Ho trovato "La meccanica del cuore" una meravigliosa favola moderna con un finale sconvolgente che nessuno potrebbe mai aspettarsi.
Un libro che racconta le peripezie di Jack, il protagonista, alla ricerca della sua piccola cantante andalusa, il suo unico e grande amore, la ragazza che fa andare in tilt i ticchettii dell'orologio del suo cuore.
La vicenda è narrata con poesia e delicatezza e nonostante i protagonisti siano molto giovani i sentimenti che provano sono potenti, coinvolgendoli interamente e quindi arrivando dritti al lettore.
Jack piano piano scopre cosa sia l'amore e cerca di abituare il suo cuore rattoppato a provare quelle sensazioni, il suo viaggio gli insegnerà tanto sia sulla vita, sia di su se stesso.
Un libro da leggere se volete per una volta, lasciarvi dietro alle spalle quello che è considerato normale e avventurarvi in una nuova esperienza di lettura ricca di paragoni azzardati e vicende uniche nel loro genere.
Ho apprezzato "La meccanica del cuore" per tutte queste caratteristiche aggiunte  all'originalità della storia! Un racconto che nella sua stravaganza ha un sapore reale. 

Voto:4/5

COSA PENSATE DEL MIO PENSIERO? SIETE D'ACCORDO? AVETE GIA' LETTO IL LIBRO?

_Giulietta_

mercoledì 10 agosto 2016

LIEBSTER AWARD

Buon giorno cari lettori,
Come ben sapete io ogni tanto avendo milleduecentosessantamilioni cose da fare mi dimentico un pezzo, infatti mi vergogno un po' di aver aspettato così tanto per ringraziare il blog The books of Alice per avermi nominata per il premio virtuale LIEBSTER AWARD 2016... veramente grazie mille, è stato un enorme piacere veder il nome del mio blog nella sua lista!!


Dopo i giusti e sentiti ringraziamenti, Vi illustro le regole di questo premio:
  • Ringraziare chi ti ha premiato
  • Rispondere alle 11 domande
  • Nominare 11 blog con meno i 200 follower
  • Porre 11 domande per gli altri 11 blog nominati
  • Contattare gli 11 blog nominati
Inizio con piacere a rispondere alle domande di Alice ... Iniziamo!
  1. Hai Fratelli o Sorelle? Sì, ho un fratello, si chiama Stefano e collaboriamo sia per le cover dei miei libri (INSIEME) sia per la rubrica "I colori dei libri"!
  2. Perché hai deciso di aprire un blog? Penso che la motivazione principale sia perché avevo voglia di mettermi in gioco e confrontarmi con il pubblico e i lettori, e quale palcoscenico migliore se non quello infinito di Internet?
  3. Qual è il tuo libro preferito? Anche se penso sia impossibile rispondere a questa domanda ne ho troppi di libri preferiti penso Harry Potter.
  4. Leggi più ebook o cartacei? Anche se preferisco i cartacei (perché un vero lettore li preferisce sempre), in quest'ultimo periodo più ebook ... sono molto convenienti!
  5. Copertina flessibile o rigida? Dipende dall'importanza che attribuisco al libro in questione, se è un romanzo a cui tengo particolarmente assolutamente rigida :)
  6. Qual è l'ultimo libro che hai letto? Lo consiglieresti? L'ultimo libro che ho letto è stato Firebird di Claudia Gray (Potete trovare QUI la recensione) e lo consiglierei assolutamente!
  7. Quale autore emergente stimi e perché? Stimo particolarmente due autrici emergenti: Cristina Vichi e Tania Paxia! Entrambe penso siano molto promettenti e secondo me hanno un comun determinatore: riescono ad emozionare le persone con i loro romanzi!
  8. Come ti descriveresti in tre parole? Bella domanda! Penso Socievole, Dinamica e Creativa :)
  9. Casa editrice preferita? Ne ho due una per i fantasy, ovvero la Salani editore, e un'altra per i romanzi, cioè la Garzanti!
  10. Quanto tempo dedichi alle letture? Ve lo dicessi Vi spaventereste, perciò preferisco che rimaniate all'oscuro!
  11. Marmellata o crema? Che domande, sono una persona golosa, perciò crema!
Ringrazio ancora Alice per le sue bellissime domande, e adesso i Blog da me nominati che non saranno 11, ma perdonatemi:
Il riflesso del mondo

Le mie domande sono:
  1. C'è un libro che ti ha fatto piangere?
  2. E uno che ti ha fatto ridere a crepapelle?
  3. Se potessi scegliere un mondo che hai trovato in un libro, in quale vorresti vivere?
  4. Hai mai trovato un personaggio che ti assomigliasse per aspetto o per carattere?
  5. Mare o montagna, e perché?
  6. Un tuo sogno nel cassetto?
  7. Se fossi tu, con i tuoi amici, intorno a un fuoco in campeggio, che storia racconteresti?
  8. Un autore che non ti piace per nulla e perché.
  9. Scrivi una delle tue citazioni preferite.
  10. Gialli, romanzi rosa o fantasy?
  11. Se dovessi associare un libro ad ogni stagione, quale sarebbe?
Spero che questo liebster vi sia piaciuto ... fatemi sapere che cosa rispondereste voi a queste domande ;)

Alla prossima!

_Giulietta_


lunedì 8 agosto 2016

FireBird


Recensione
E' fantastico come i libri riescano a sorprenderti sempre ... come la semplice curiosità di ficcanasare tra gli scaffali possa trasformarsi in una fantastica scoperta! Per me è stato così, era un Venerdì pomeriggio afoso quando inciampai nei Firebird scorgendoli fra i romanzi fantasy di una piccola libreria.
Ho adorato questi due romanzi e non vedo l'ora che ne esca un terzo, perché se c'è una cosa di cui sono certa è che la storia non possa assolutamente fermarsi con"La Difesa".
La scrittura Verace e dettagliata riesce a coinvolgere a pieno il lettore nelle diverse dimensione in cui i protagonisti viaggiano grazie all'invenzione rivoluzionaria dei genitori di Marguerite ovvero i Firebird, dei marchingegni che permettono alle persone di trasportare la propria essenza nei vari universi che formano tutto l'infinito spazio.
Marguerite e Theo sono partiti con un obiettivo, uccidere Paul Markov ... ma quanto questa convinzione potrà cambiare? Quanto i diversi se stessi e le diverse realtà li sconvolgeranno insegnandogli qualcosa di più su loro stessi e sugli altri?
Mille mondi, mille diverse realtà da cui difendersi, perché in un universo infinito è facile venire travolti dagli avvenimenti e non riuscire più ad uscirne.
La storia mi ha completamente travolta, ho trovato geniale l'idea che sta alla base dei romanzi della Gray e spettacolare il modo in cui ha reso la sua intuizione reale agli occhi dei lettori, descrivendo le teorie scientifiche che stanno alla base dei Firebird in maniera dettagliata e spingendoti quasi a credere che possano essere reali.
Spero con tutto il cuore che presto qualcuno decida di trasformare questi romanzi in film, perché penso che una storia del genere non si sia mai vista e debba essere valorizzata.

Voto: 5/5

_Giulietta_

domenica 7 agosto 2016

Cristina Vichi

Buona domenica cari lettori,
la mia regolarità nello scrivervi in questo ultimo periodo ha lasciato veramente a desiderare, le motivazioni sono tante e non sto ad elencarvele tutte vi annoierei a morte! La cosa importante è che da adesso mi impegnerò per essere più presente con tante novità sul nostro amato universo dei libri.

Iniziamo con due fantastiche News riguardanti una scrittrice a cui sono particolarmente affezionata: Cristina Vichi!



"Celeste l'ardore di una donna", il romanzo di esordio di Cristina Vichi, è stato rieditata e potrete trovarlo anche con una over nuova! Potete trovare il libro su Amazon a questo LINK.
Oppure leggere la mia recensione QUI.







La seconda fantastica novità è che Celeste avrà un sequel: "Celeste: la forza di una regina!" Questo romanzo uscirà il 10/08/2016 e per il momento è in prenotazione scontato a 0,99 €!
Io sinceramente nn vedo l'ora di leggerlo, e vi assicuro che nelle prossime settimana Vi darò delle nuove informazioni su questo libro atteso!


Allora, cosa pensate di queste novità?