lunedì 29 gennaio 2018

Non ho tempo per amarti Anna Premoli - Recensione

Ho finito di leggere questo romanzo qualche settimana fa, ma a causa di emergenza esami ho dovuto posticipare la recensione, perché sapete com'è quando i libri universitari iniziano a sommergerti. 
Perciò finalmente ecco la tanto promessa recensione dell'ultimo libro di Anna Premoli: Non ho tempo per amarti


Recensione: Attendo sempre con ansia un nuovo libro della Premoli, perché è una delle poche scrittrici che ha la capacità di farmi ridere a crepapelle permettendomi, per qualche ora, di dimenticarmi di tutto il resto. 
Non posso negare di essere stata un tantino delusa non appena sono riuscita a mettere le mani sulla trama, come tanti appassionati anche io mi aspettavo la storia dell'agente letterario Norman (Per chi non sapesse chi è vi rimando ad "E' solo una storia d'amore" per poter rimediare alla mancanza.. eh eh); le aspettative quando vengono deluse sono difficili da recuperare, ma la nuova storia, insieme alla consapevolezza che la narrazione di Norman è in continua lavorazione, mi hanno risollevato il morale. 
Sì, le sue copertine sono sempre troppo rosa per i miei gusti. E sì, la parola amore usata senza limite nei titoli, ma tutto questa zuccherosità, una volta che il libro viene aperto non ha più importanza. Senza contare che probabilmente queste scelte, oltre che per un fattore di marketing, vengono fatte per una rivendicazione orgogliosa dell'autrice all'appartenenza al genere rosa. I suoi romanzi però non possono essere ridotti a una categoria... sono genuinamente spassosi (nel senso che scoppierete proprio a ridere, fate attenzione ad essere in un luogo dove nessuno possa vedervi mentre li leggete) e non privi di spessore psicologico per i personaggi che ogni volta, prendono vita. Tu non sei loro, ma sei lì con loro. E se un romanzo che riesce a creare una tale atmosfera non è considerato buono, allora non so proprio quali possano essere altri metri di giudizi importanti e cambio lavoro dei sogni. 
La storia che Anna Premoli ha deciso di presentarci questa volta è diversa e molto lontana dalla mia realtà, per questo all'inizio, ho avuto paura di non capirla. Volontariamente o involontariamente alcuni pregiudizi entrano in gioco e se non è facile per la protagonista superarli, nei primi sviluppi della storia nemmeno per i lettori. Perché gli stereotipi ci sono, fanno parte del nostro retaggio culturale e superarli non è facile. Però la Premoli attraverso Julie, scrittrice di romanzi rosa e Terrence, rock stare molto più giovane di lei, ci mostra una realtà possibile che non siamo soliti considerare e che dovrebbe far parte del lungo percorso di riconoscersi tutti le stesse opportunità. Perché se la differenza di età non viene visto come un problema quando la persona più grande nella  coppia è l'uomo, se la situazione si ribalta, le difficoltà e le conseguenze non sono facili da controllare. 
Un romanzo adulto, fresco, che ci presenta nuove sfaccettature non ancora affrontate nei nove libri precedenti. 
Assolutamente consigliato. 

Voto: 5/5

_Giulietta_ 

Harry Potter - The Exhibition

Sì, tutte le nostre preghiere non si sono perse nell'etere entrando a far parte del vuoto cosmico.  
Per chi, come me, avrebbe dovuto aspettare vari anni (ma che dico, probabilmente decenni) di lavoro prima di potersi permettere un volo fino agli Universal Studios di Harry Potter in Orlando, sarà felice di sapere che verrà allestita a Milano una mostra sulla nostra saga preferita


Dal 12 Maggio al 2 Settembre 2018 arriverà a Milano, Fabbrica del Vapore Via Giulio Cesare Procacci 4, la mostra itinerante con costumi, oggetti di scena e artefatti e creature provenienti direttamente dal magico mondo. 
L'inizio della prevendita dei biglietti è prevista per il 3 febbraio sul sito Radio 101 e dal 10 Febbraio sul sito ufficiale dell'evento...ma il prezzo non è ancora stato rivelato. 
Dopo aver raccolto più di 4 milioni di spettatori ed essere passata per città come Tokyo, Chicago, Parigi, Bruxelles, Madrid ... arriva finalmente anche in Italia. 

Alzi la mano chi è elettrizzato a questa idea! 

_Giulietta_ 

sabato 27 gennaio 2018

I Segreti del Giardino d'inverno - Lucille Bauman

Abbiamo sentito parlare così tante volte della "giornata della memoria" che rischiamo di diventare insensibili a tutto quello che questo comporta. Abbiamo sentito parlare talmente tanto di olocausto, persecuzioni, nazismo, che la nostra mente si è abituata alle immagini di dolore recependole quasi come irreali e lontane. 
La liberazione del campo di concentramento di Auschwitz è avvenuta nel 27 Gennaio 1945, acquisita dal mondo come data simbolo per non dimenticare. Sono passati solamente 73 anni da tutto quello che noi adesso, in realtà non possiamo neanche immaginare. Nemmeno una generazione è trascorsa, ma con il galoppare delle novità tendiamo a non ricordarci di cosa siamo stati e dei rischi che non ricordare comporta. 
Non sono una persona da prediche, anche perché dovrei impartirle principalmente a me stessa, però è bene fermarsi un attimo, non per farsi carico di tutti i dolori del mondo, anche la persona più saggia dell'universo non resisterebbe, ma per guardarci intorno e capire quanto siamo fortunati, nonostante tutto. E quanto abbiamo la possibilità di impegnarci per esserlo ancora di più.

Per questo 27 Dicembre, e per fermarci un attimo, vi presento un romanzo che leggerò a breve per una recensione: I Segreti del giardino d'inverno di Lucille Bauman


E' il primo di tre romanzi di una saga femminile che attraversa la storia, dagli orrori della Prima Guerra Mondiale al Nazismo e poi sino all'America degli anni '70. 

Trama: Germania, 1914. Viktoria Hoffmann è la giovane promessa dell’aristocrazia del Württemberg, ma niente la accomuna alle sue coetanee. È capricciosa ed egoista, e seppure innamorata del giovane Christian Kruger rifiuta di sposarlo, decisa a vivere appieno la sua vita e vedere finalmente Berlino, la città dei sogni in cui si trasferisce con Hanneke Meyer, sua cara amica nonché amore segreto del fratello Stefan. Viktoria è inquieta, lo è dalla nascita, e cerca una risposta in una società in fermento, ma la lotta suffragetta cui si appassiona le regalerà solo una cocente delusione. La ferita inferta dalla politica e la minaccia che grava sui suoi affetti allo scoppio della guerra, la più imponente che il mondo avesse mai visto, le permetteranno di trovare dentro di sé i suoi ideali, valori per i quali non esita a scontrarsi con la sua famiglia pagando con la miseria il prezzo delle sue idee, e ritrovare l’amore per Christian, il padre di sua figlia Marlene, in una lotta con se stessa e con la storia che guiderà Viktoria sino agli ospedali da campo francesi, in un duello all’ultimo respiro tra la vita e la morte. 

_Giulietta_

venerdì 26 gennaio 2018

Wintersong - wishlist

Sarà la cover? Sarà il titolo in Inglese? Sarà che lo vendono come un fantasy? 
Wintersong fra gli scaffali delle librerie ha attirato la mia attenzione entrando ufficialmente a far parte dell wishlist
Una settimana e potrò mettere la parola fine agli esami di questa sessione ... perciò eccomi letture scelte da me! 


Trama: L'inverno si avvicina ed il re dei Goblin sta per andare in cerca della sua sposa. Sin da quando era una bambina, Liesl ha sentito infiniti racconti sui Goblin. Quelle leggende hanno popolato la sua immaginazione d ispirato le sue opere musicali. Adesso ha diciotto anni, lavora nella locanda di famiglia, e sente che tutti i sogni e le fantasticherie le stanno scivolando via dalle mani. Ma quando sua sorella viene rapita dal Re dei Goblin, Liesl non ha scelta che mettersi in viaggio per tentare di salvarla. E così si trova catapultata in un mondo sconosciuto, strano e affascinante, costretta ad affrontare una decisione fatale. Ricco di musica e magia, personaggi straordinari e storie avvincenti e romantiche, Wintersong trasporta il lettore in un'atmosfera indimenticabile. 
Una storia con la struttura di una sonata: il movimento finale culmina in un colpo di scena che lascerà i lettori a bocca aperta _Kirkus Review_ 
 Quali sono i vostri desideri di lettura?

Prezzo: 3,99€ (ebook) e 7,50€ (copertina rigida)

_Giulietta_ 

giovedì 25 gennaio 2018

Moll Flanders - Defoe

Per la sezione, parliamo di classici, il ritratto di una donna forte dato dall'estimabile artista Daniel Defoe: Moll Flanders con le sue fortune e disavventure.


Un racconto potente, audace, che narra le vicende di una ragazza nata nel carcere di Newgate, ma che aveva un sogno nel cassetto: voleva diventare una vera Signora. Fin dal primo giorno, quando ancora dall'orfanotrofio non si potevano vedere vie d'uscita, sapeva quale sarebbe stato l'obiettivo da raggiungere. 
E' stata orfana, sposa del fratello, giovane gentildonna, femminista e la più grande ladra del suo tempo. 
Pian piano la sua natura si è trasformata per adattarsi a quello che il mondo poteva offrirle. Uno dei ritratti più forti e audaci di donna del primo '700 creato dalla penna del grande scrittore Daniel Defoe. Autore anche del leggendario Robinson Crusoe. Nato a Stone Newington il 3 aprile del 1660, convinto sostenitore della causa liberale. Finito in bancarotta passo un periodo nella prigione di Newgate, dove iniziò a scrivere il romanzo Fortune e sventure della famosa Moll Flanders, che è stata considerata la sua prima grande opera letteraria. 

Vi piace Defoe? 

_Giulietta_ 

lunedì 22 gennaio 2018

Cinema Stellato - Ruby Sparks

Ritorniamo con la rubrica Cinema Stellato per uno dei miei film preferiti: Ruby Sparks.

Un film del 2012 che ha come protagonisti uno scrittore in crisi creativa che non riesce a replicare il successo mondiale del suo primo romanzo, Calvin Weir-Fields, interpretato dall'attore Paul Dano (Little Miss Sunshine) e la donna dei suoi sogni, uscita direttamente dalle pagine del suo nuovo lavoro: Ruby interpretata dall'attrice Zoe Kazan (What if?). 


Nel casto vediamo anche Antonio Banderas (prima di essere ricordato per la pubblicità della Mulino Bianco interpretava Zorro, ricordiamolo per quello vi prego.) e Chris Messina (Vicky, Cristina e Barcellona del grande Wody Allen). 
Ruby Sparks è un film frizzante a cui non mancano toni più introspettivi. Ruby infatti è la ragazza dei sogni di Calvin, ma una volta diventata reale dovrà cambiare, proprio come accade a tutti gli esseri umani. Riuscirà Calvin a non utilizzare il vantaggio di poter scrivere ancora su di lei e poter farle fare quello che vuole? 

Se non l'avete mai visto, ve lo consiglio, è una pellicola diversa ed emozionante che non può lasciar deluso un appassionato di letteratura. 

Alla prossima. 

_Giulietta_ 

domenica 21 gennaio 2018

RocketBook - Appunti 2.0

"Fidati, risolverà tutti i tuoi problemi, niente più appunti sparsi, fogli persi ..." 
"Dai ... non prendermi in giro, sono già abbastanza provata dalle lezioni di questo semestre." 
"Ascoltami, non te ne pentirai." 
Così ha esordito una mi amica quando mi ha mostrato RocketBook, la rivoluzione tecnologica per prendere appunti in modo veloce e sistematico. 


Uno studio condotto nell'università di Princeton ha rilevato che prendere appunti a mano piuttosto che a computer sviluppi maggiormente la memoria e aiuti a focalizzare l'attenzione sugli elementi più rilevanti della spiegazione. Come ogni studente sa, Il problema di prendere appunti a mano  è che spesso, per poterli organizzare e modificare, si è obbligati a ricopiarli al pc perdendo molto tempo prezioso. 
A questo problema però ha pensato una start-up americana che ha studiato un normalissimo blocco di carta di 80 pagine (RocketBook) collegato ad un app per smartphone e tablet che copia e trasporta digitalmente e istantaneamente tutto quello che viene scritto o disegnato su questo speciale notebook. 
Su RocketBook si può scrivere con qualsiasi penna, ma se si utilizza la 'Pilot Frixion' il quaderno potrà tornare come nuovo se messo nel microonde per 30 secondi con una tazza piena d'acqua. 
Il prezzo piacerà a tutti gli squattrinati universitari che stanno leggendo questo post, questi speciali quaderni infatti vanno dai 20 ai 40 €. Le aziende produttrici però consigliano di riutilizzarli una ventina di volte al massimo, perché la cancellazione dei contenuti tende comunque a deteriorare il prodotto. 
Un'innovazione innovativa che potrebbe cambiare il modo di concepire i nostri appunti. 

Cosa ne pensate? Avreste voluto avere voi questa idea, vero? 

_Giulietta_ 

mercoledì 17 gennaio 2018

Week's song - Chosen Maneskin

Torniamo a tempo di musica con un brano del gruppo più chiacchierato dopo l'ultima edizione di X-factor: I Manesckin.


TESTO 

I started when I was 17 and now I’m here brah 
you don’t even know what it means so let me explain yah 
I go far very far from my dreams and now I believe ya 
but I but I don't need no money in my jeans to be an artist 
one two three
this is not music 
this is life 
this is what I live for 
so let me introduce myself cuz I can't take no more 
here there's too many stupid people and they have control 
I got a plan in my mind and i won't let go 
I ve got a pistol in my head pam pam pam shoot 
and I don't wanna hear you so please shut up and now 
hey hey hey follow me follow me now 
hey hey hey follow me follow me now 
hey hey hey follow me follow me now 
listen now now now now now now 
follow me follow me now
one two three yeah
i started when i was 17 and i'm not scared i'm honest yah 
and i know that it sounds cliche but this is my moment, this is my moment 
and i don't care what people think cuz i am born for that yah 
because my voice is the voice of a beast i wanna take it all man so i'll take it all man 

this is not music 
this is life 
this is what i live for 
so let me introduce myself cuz i can’t take no more 
here there's too many stupid people and they have control 
i got a plan in my mind and i won't let go 
i've got a pistol in my head pam pam pam shoot 
and i dont wanna hear you so please shut up and now 

[RIT]

TRADUZIONE

Ho iniziato quando avevo 17 anni e ora sono qui, brah 
non sai nemmeno cosa significa quindi lascia che ti spieghi 
Sono andato molto lontano dai miei sogni e ora gli credo 
ma io ma non ho bisogno di soldi nei miei jeans per essere un artista 
uno due tre
questa non è musica 
questa è vita 
questo è ciò per cui vivo 
quindi fammi presentare perché non posso più sopportare
qui ci sono troppe persone stupide e hanno il controllo 
Ho un piano nella mia mente e non lascerò andare 
Ho una pistola in testa pam pam pam sparo 
e non voglio sentirti, quindi per favore stai zitto e ora
hey hey hey seguimi seguimi ora 
hey hey hey seguimi seguimi ora 
hey hey hey seguimi seguimi ora 
ascolta ora ora ora ora ora ora 
seguimi seguimi ora
uno due tre sì
Ho iniziato quando avevo 17 anni e non ho paura sono onesto yah 
e so che sembra un cliché ma questo è il mio momento, questo è il mio momento 
e non mi interessa cosa pensa la gente perché sono nato per quello 
perché la mia voce è la voce di una bestia voglio prenderlo tutto 
uomo quindi prenderò tutto da solo
questa non è musica 
questa è vita 
questo è ciò per cui vivo 
quindi fammi presentare perché non posso più sopportare 
qui ci sono troppe persone stupide e hanno il controllo 
Ho un piano nella mia mente e non lascerò andare 
ho una pistola nella mia testa pam pam pam sparo 
e io non voglio sentirti così per favore stai zitto e ora 
[RIT]



Li avete già sentiti? 
Vi piacciono le loro canzoni? 

_Giulietta_ 

martedì 16 gennaio 2018

Recensione - Iris fiori di cenere


Ritorniamo con le ormai dimenticate RECENSIONI. Riuscirò prima o poi ad avere un po' di continuità temporale? La speranza è l'ultima  a morire ragazzi!


Recensione
Mi capita raramente di dover mettere la mia opinione più volte in discussione durante la lettura di un romanzo. Questo libro però, devo ammetterlo, mi ha messo alla prova.
All'inizio non ero convinta: la scrittura mi sembrava un po' scarna e non mi aveva coinvolto. Può capitare, ho pensato, niente di irrimediabile. Poi però, piano piano, la trama ha iniziato a farsi spazio tra le parole colpendomi con tutta la sua originalità e potenza. La brillane idea del mondo di Cenere, i Notturni, i Vampiri di fiori, il personaggio di Thara, così giovane, ma allo stesso tempo tanto forte. E l'amore, che c'è, permea le pagine, lasciandoti nel cuore il sapore amaro dell'irrealizzabile. 
Oggettivamente  la storia è ben costruita e il mondo creato da Maurizio Temporin sta perfettamente in piedi. Secondo i miei gusti personali l'atmosfera, soprattutto alla fine del romanzo, è un po' troppo cupa, ma  il clima è perfettamente calzante al genere dell'Urban Fantasy.
La scrittura, che in un primo momento mi è sembrata priva di quella magia che mi piace trovare quando leggo, si è però rivelata un buon stratagemma per rendere realistica la storia, proprio come se ogni parola venisse fuori dalla testa e dalla bocca della protagonista, Thara, che essendo un'adolescente, possiede un particolare modo di esprimersi dovuto alla giovane età. 
Resoconto finale? Se volete una storia che vi appassioni, ma allo stesso tempo che abbia le sfumature del noir e del thriller e fra le vostre preferenze ci sono gli argomenti paranormali, allora è il libro che fa per voi. 

_Giulietta_ 

domenica 14 gennaio 2018

Anteprima - Cercando Goran

Cari lettori, buona domenica.
Oggi spazio alle anteprime degli scrittori esordienti con "Cercando Goran" di Grazia Gironella.


TRAMA: Sopravvivere a un grave incidente può essere l'occasione per partire da zero e apprezzare di più la vita; Ma non è questa l'esperienza di Goran che, al risveglio dal coma, scopre di avere perso la memoria. mesi di tentativi per ritornare l'uomo che era, sulla base dei racconti e delle aspettative di familiari e amici, non bastano a fargli riconoscere come sua una vita che gli va stretta. Quando nel vuoto creato dall'amnesia iniziano a emergere strane visioni, ambientate in un mondo di gelo e di neve, Goran abbandona tutto e segue le tracce che possono condurlo a quel mondo, aiutato suo malgrado dagli improbabili compagni di viaggio che il destino ha messo sulla sua strada. 

Curiosa di leggere questo romanzo e voi? ;) 

_Giulietta_ 

giovedì 4 gennaio 2018

Non ho tempo per amarti - Anna Premoli

Buon 2018 Lettori! 
Quale modo migliore di iniziare un nuovo anno se non con l'uscita di un romanzo fresco fresco? 
Oggi 4 Gennaio (o mamma siamo già a gennaio!) 2018 in tutte le librerie potete trovare il nuovo libro di Anna Premoli "Non ho tempo per amarti". 


Trama: Julie Morgan scrive romanzi d'amore ambientati nell'800. Di quell'epoca ama qualsiasi cosa: i vestiti lunghi, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi o un semplice sfiorarsi delle mani --- L'unica cosa che salva del mondo di oggi è lo shopping onlie, che le permettere di non mettere il naso fuori dal suo amatissimo e solitamente silenzioso appartamento. Almeno finché -proprio al piano di sopra- non arriva un misterioso inquilino: un ragazzo strano, molto giovane e vestito in un modo che a Julie fa storcere il naso. E' davvero un bene che lei sia da sempre alla ricerca di un uomo d'altri tempi, perché il suo vicino, decisamente troppo moderno, potrebbe rivelarsi ben più simpatico di quanto avrebbe mai potuto sospettare...

«Anna Premoli si muove senza incertezze né sussulti lungo i binari della favola» 
Corriere della sera 

Non so Voi, ma io tra esami, lavoro e impegni, avevo proprio bisogno di un nuovo libro della Premoli che mi faccia ridere distraendomi. E voi? 

_Giulietta_

Volpe - Alice D'Arrigo

Buonasera lettori,  Oggi ho dato un altro esame e sapete qual è la cosa più bella? Che adesso posso ricominciare (almeno per un periodo)...