Coverface pt.2 - Maze Runner


Here we are! Seconda puntata di coverface ... Siete pronti per addentrarvi in un labirinto?


Esistono varie tipologie di persone. Ci sono quelle amabili, quelle super simpatiche, coloro che fanno della razionalità il loro mantra, e anche i coraggiosi per eccellenza, sempre pronti a sfidare la sorte come per esempio il protagonista di Maze Runner che non ha alcun problema a farsi rincorrere da dei mostri impazziti per tutta la radura... ecco diciamo che io non appartengo a quest'ultima categoria.
Non credo di potermi definire effettivamente una fifona, nei momenti giusti posso anche tirare fuori una certa prontezza di spirito riuscendo anche ad affrontare situazioni estreme (prendere l'aereo conta?) però diciamo che sono una che non ama andarsele a cercare o meglio preferisco rischiare solamente per cose per cui valga veramente la pena. 
Detto questo a volte le nostre paura ... proprio perché sono nostre possono sembrarci molto più grandi di quello che sono e la frase "in realtà non ci tenevo davvero!" può diventare semplicemente una scusa. 
Quindi diciamo che quando io mi sono trovata in mezzo ad un labirinto vero e proprio (non vi dico quale perché il rischio della presa in giro una volta scoperte le piccole dimensioni è dietro l'angolo) non mi sono comportata come Thomas. O almeno ... correre ho corso, ma nella direzione sbagliata. 
Risultato? 
Una pazzoide che correva per ritrovare la sua amica mentre i bambini le passavano accanto tranquilli godendosi l'attrazione del parco. 
Se ho pensato di fare come nei cartoni e passare attraverso le siepi? Si! Se l'ho fatto veramente? Fortunatamente mi era rimasto un po' di pudore insieme ai cartelli "uscita di sicurezza" e il numero dei guardiani del parco pronto sullo schermo del telefono.
Diciamo che della mia decantata prontezza di spirito non ne era rimasta molta  ... dell'esperienza invece? Sì, molto e adesso ... lo rifarei per diversi motivi: 
1. perché sono uscita. (Ovviamente) 
2. Ho fatto delle foto spettacolari (modestie a parte) e ho nel mio cassetto una nuova meravigliosa esperienza.
Morale della favola? (Mi spiace deve esserci) Forse prendersi qualche rischio ragionato  per le menti troppo ragionate non può far altro che bene.
Da coverface per oggi è tutto!

Se avete qualche aneddoto simpatico scrivetemelo nei commenti! E ditemi anche quale altro libro coverface vorreste vedere sul blog. 

Alla prossima ;) 

_Giulietta_ 

Commenti

Post popolari in questo blog

La collezionista di libri proibiti - Recensione

Intervista - Cinzia Giorgio