giovedì 26 luglio 2018

Segnalazioni Atlecs

Buongiorno lettori, 
Oggi vorrei dedicare un po' di spazio ai blogger e gli instagrammer che hanno sostenuto Atlecs nelle ultime settimane pubblicizzandolo sulle loro piattaforme. 

Prima di tutto ringrazio questi blog per le meravigliose anteprime: 


Una cosa e’ sicura, mi piacerebbe molto leggerlo, dalla trama e qualche estratto che ho letto mi sembra un libro molto avvincente. La storia e la forza di due gemelli che non riescono a stare uno lontano da l’altra e’ la cosa che mi ha attirato di piu’. Sono davvero curiosa di scoprire se questa storia sia davvero cosi’ coinvolgente come lo e’ la trama. Visto che questo libro e’ uscito davvero pochissimi giorni fa sono felice di poterne parlare qui’ sul blog per dargli un po’ di visibilita’. Da questo libro mi aspetto avventure, azione e colpi di scena, e spero che se riusciro’ a leggerlo non deluda le mie aspettative e nemmeno quelle di voi lettori. Quindi non posso che augurare un grande in bocca al lupo a questa giovane scrittrice per questa nuova avventura. 
_Un mondo fatto di libri_ 
Un grazie enorme anche a tutti coloro che hanno citato il libro su instagram, non Vi cito tutti solo perché sareste troppi, ma mi ha fatto veramente piacere vedere la copertina di Atlecs nelle vostre storie! 

Alla prossima 

_Giulietta_ 

venerdì 20 luglio 2018

Aspettami fino all'ultima pagina


Sono combattuta. Ed è difficile che mi accada perché tendo ad essere molto metodica nelle letture e solitamente o un libro mi piace oppure no, punto. 
Questa volta non è stato così. Avevo delle aspettative su questo romanzo perché l'avevo adocchiato da un po' prima di comprarlo e dopo le prime pagine sinceramente, ho pensato di aver fatto un errore. l'inizio mi è sembrato procedesse a rilento e ho faticato per affezionarmi al personaggio di Silvia, probabilmente perché è un carattere tanto diverso da me. Però sono andata avanti comunque perché il libro è scritto in maniera scorrevole e, salvo casi eccezionali, non mi piace lasciare le mie letture a metà. 
Proseguendo ho trovato degli ottimi spunti narrativi, come il 'percorso psicologico' affrontato attraverso la lettura di determinati libri e la figura di Odysseus. Il twist finale invece mi è sembrato un po' vanificatorio, ma non vi dirò altro per evitare spoiler. 
Il messaggio che il romanzo vuole trasmettere è bello e giusto, soprattutto nello scenario editoriale odierno in cui gran fetta delle pubblicazioni porta ad esempio personaggi femminili deboli, pronte ad avere come unico scopo e ragione di vita un'altra persona che solitamente le tratta a pesci in faccia (ogni riferimento è puramente casuale); questo messaggio arriva, ma secondo me non in maniera completamente efficace. 
Non nego che sia un romanzo che si legge facilmente con una trama in alcuni punti originale; non mi sento di sconsigliarlo, assolutamente, ma nemmeno di consigliarvelo con calore. 
Perciò, ancora più che in altre occasioni, sono curiosa di sapere le vostre impressioni sul romanzo, se lo avete letto, perché sono curiosa di confrontarmi con voi! 

_Giulietta_

mercoledì 4 luglio 2018

Viaggio all'interno di un testo - Recensione

RECENSIONE

E' vero, la scrittura è una di quelle cose che o ti è stata donata da madre natura, oppure è difficile poter cominciare da zero; come cantare (non guardate me, sono stonata come una campana), disegnare o danzare ... sono abilità che si hanno nel DNA, però è anche vero che solamente la predisposizione, senza impegno e studio, non ti porta da nessuna parte. Per questo è importante coltivare le fiammelle nascoste dentro di noi, di qualsiasi genere siano, e accudendole, farle crescere. 
Lo so, lo so, i corsi di scrittura costano un patrimonio, ogni volta che guardo i prezzi una vocina proveniente dal mio portafoglio mi intima di usare la ragione. Frequentare dei corsi serve, ma fortunatamente non è l'unica strada per migliorarsi, ci si può anche documentare, e leggere, leggere molto, perché come disse un saggio una volta, per diventare uno scrittore devi leggere tutti i libri del mondo e poi dimenticarli. 
"Viaggio all'interno di un testo" dell'esordiente Enrico Chiolo è un libro molto interessante, che può avvicinare all'intricato mondo delle strutture interne dei racconti anche i principianti con il suo linguaggio chiaro chiaro e diretto e i capitoli ben suddivisi, senza rischio di confusioni inutili. 
L'ho trovato ben strutturato, nonostante fossi già a conoscenza di qualche concetto trattato, mi ha permesso di notare altri punti di riflessione utili e interessanti. Un trattato sulla scrittura che non ha quei tipici toni supponenti e altisonanti che a volte ci fanno storcere il naso; l'obiettivo dello scrittore secondo me è stato quello di trasmettere i concetti e far avvicinare più persone possibili al mondo della letteratura. 
Trattandosi di una prima pubblicazione ci sono a mio parere alcuni elementi da migliorare, ma nel complesso è un ottimo prodotto che consiglio vivamente, anche per il modico prezzo di 2,99€ (gratis se avete kindle unlimited).
Perciò se volete capirne un po' di più di personaggi, sequenze e punti di vista, questo è il libro che fa per voi.
Voto: 4/5

_Giulietta_  

martedì 3 luglio 2018

All'improvviso New York - Recensione


Siccome non sono una persona molto logica, a luglio ho letto "All'improvviso New York", un romanzo ambientato nel periodo Natalizio, con dei grandi fiocchi di neve disegnati sulla copertina. 
Ve l'ho detto ... zero logica. 
Ho comprato questo libro con la promozione di IBS dei tre + uno (come potete immaginare il mio portafoglio è comunque molto più leggero, perché 3 romanzi li ho comprati, e, non erano proprio economici)  quindi diciamo che mi è stato gentilmente regalato. 
Non avevo letto ancora nulla di Melissa Hill, anche se ne ho già sentito parlare, soprattutto per il romanzo "Un regalo da Tiffany" e, essendo in sessione, mi serviva una lettura leggera che mi distraesse dalla marea di nozioni che tento di comprimere nel mio cervello ogni giorno (scoppierà prima o poi? secondo me sì). 
Si fa leggere, questo è indubbio, ma ammetto, non mi ha entusiasmata. E' da considerare come una lettura veloce e poco, poco impegnativa. Ci sono parti (senza spoiler) di complicazioni famigliari che dovrebbero coinvolgere emozionalmente il lettore, ma sinceramente, mi hanno lasciato abbastanza impassibile, e non perché i temi trattati non fossero seri, ma secondo me nella narrazione non c'è quella introspezione psicologica che ti fa attaccare ai personaggi, nonostante sia descritto tutto in prima persona. 
Anche la trama non l'ho trovata particolarmente originale, e sì, il mistero nei primi capitoli c'è, ma viene dilatato per tutta la lunghezza del racconto senza che accada qualcosa di veramente importante, qualche colpo di scena, di cui si sente la mancanza rendendo la narrazione un po' piatta. 
Naturalmente come dico sempre, queste sono opinioni strettamente personali e non professionali, ma sinceramente, non è un libro che mi ha lasciato il segno. 
Non male, da passare qualche ora sotto l'ombrellone se ci si vuole rilassare senza avere degli imprevisti, ma niente di più. 

Naturalmente aspetto la vostra opinione :) 
Voto: 2.5/5 

_Giulietta_ 

giovedì 28 giugno 2018

Teorema Catherine - Coverface pt.5


Solamente chi legge tanti libri e guarda altrettanti film può capire quanto la vita possa essere diversa, per certi versi più inaspettata, ma certamente, se si parla di fiction rosa, la realtà riesce spesso a rivelarsi più comica. 
Sì, si lo so, cosa credete, sono un'esperta del genere, adesso ci sono quei romanzi che cercano di farti sentire capita creando dei personaggi empaticamente vicini a noi, casinisti come noi, ma diciamocelo, senza rischi di spoiler, l'epilogo per loro sarà sempre e vissero felici e contenti. Perché i personaggi hanno l'appoggio del regista o dello scrittore, così ammettiamolo, è un pochino più facile. 
Il problema è che spesso pensiamo che le cose che leggiamo o vediamo possano accaderci veramente, proprio come ci sono state presentate. 
Non far finta di nulla tu, lo so che sei come noi amanti della parola scritta con una tendenza naturale a fantasticare un po' troppo sulle cose, non devi vergognarti, il primo passo per la cura ci insegna Foucault è l'accettazione. 
Colin addirittura ha tentato di uscirne attraverso un teorema studiato per calcolare la fattibilità di un'ipotetica relazione con tanto di percentuali di fallimento e di successo. 
"Ma sei pazza? Cerchi di farci uscire dal circolo vizioso portandoci a esempio un altro libro?" 
Scettico lettore, lasciami finire! Colin in un mondo di finzione ha dovuto studiare un teorema matematico per capire l'Amore, quindi forse noi nel mondo reale dovremmo solamente lasciarci andare un po' più alla spontaneità e la fantasia. 
No, avete ragione, ci sono alte probabilità che non rincontrerete di nuovo, per caso, quel ragazzo con cui avete scambiato qualche parola piacevole, ma non ricordate il nome nemmeno foste dei pesci rossi perché il karma sa essere dannatamente simpatico nella vita reale. E, no, smettila, il giovanotto appena salito sul treno ti ha guardato perché eri nel suo campo visivo, non ha avuto un apparizione divina. E se deve arrivare un corriere con un pacco, un nuovo vicino, un nuovo collega, mettici la categoria che preferisci, possiamo stare tranquilli perché sarò un uomo di mezza età o una vecchietta con tanti gatti e voglia di chiederti aiuto ogni volta che dovrà risintonizzare i canali del decoder. 
Oppure, oppure no ... è proprio vero che la realtà a volte può essere più magica. 
Crederci ci farà trovare con il sedere per terra a causa delle molte delusioni? 
Assolutamente! Ma basta quella volta, quell'ennesima volta in cui ci abbiamo creduto, in cui ci siamo buttati, per farci dimenticare tutte le altre. Se non si è arreso Colin a cercare la sua Catherine, allora non dovremmo farlo nemmeno noi; perché in fondo, anche noi siamo d'accordo con il regista, basta guardarci allo specchio e fargli un cenno d'intesa. 

By: CoverFace

mercoledì 27 giugno 2018

Atlecs, il Paradigma del Doppio

Un professore una volta mi disse: "Nessuno scrive solo per se stesso, e anche se prova a sostenerlo, in minima parte sta mentendo senza nemmeno saperlo." 
Ho capito che aveva ragione quando l'Astro edizioni mi ha proposto di pubblicare il libro 'Atlecs'. 
Scrivo per me stessa, è vero, ma anche e soprattutto per poter condividere le mie storie, la connessione che si crea fra chi ha scritto qualcosa e chi la legge è una delle magie più tangibili che esistano in questo mondo. Per questo sarei felice se voleste farla accadere una volta in più leggendo il mio romanzo, spero possa piacervi e non vedo l'ora di scoprire le vostre opinioni cari lettori, voi che ci siete stati dal primo post sul blog, dalla prima recensione. Grazie. 



TRAMA
Sentirsi diversi può spezzarti, mina le tue certezze, ti rende vulnerabile e solo. 
Cloe è una Neminem, l'equivalente di nessuno nel mondo di Atlecs e i suoi genitori non posso accettarlo.
Le elezioni sono vicine e l'immagine della famiglia Betterson deve essere mantenuta, a qualsiasi costo. 
"Tu non esisti più." Quattro parole che le hanno distrutto la vita obbligandola a crescere troppo in fretta. 
La fuga è l'unica soluzione, ma dove andare se il tuo stesso mondo ti rifiuta? 
Due gemelli che combatteranno con coraggio per riappropriarsi della libertà e rivendicare un futuro diverso da quello che la società gli ha imposto. Una sfida non esente da compromessi che li metterà alla prova come solo la vita sa fare. 

Link AMAZON
Prezzo ebook: 1,99€ 
Pagine: 135 

_Giulietta_ 

venerdì 15 giugno 2018

Summer Wish-list

Buongiorno cari lettori, alla fine siamo arrivati a Venerdì!
Una persona normale sarebbe felice del weekend imminente, io invece, con un esame lunedì alle nove di mattina, avrei preferito trovarmi ancora a metà settimana. La vita universitaria tende ad prendere binari diversi da tutte le altre, i misteri della sessione!

Vi consiglio di stare all'erta per i prossimi post perché ci sono nell'aria delle succulenti novità che non vedo l'ora di poter condividere con voi ... per adesso vi dico solitamente che è programmata per la prossima settimana l'uscita del mio primo libro! Sono super emozionata e nei prossimi giorni vi farò sapere di più sulla trama e piccole curiosità!

Oggi però vediamo la mia Wish-list estiva, bella ricca di libri e povera di portafoglio!


Appena avrò finito di leggere i dieci libri per letteratura Inglese (avete capito bene dieci, sono ottimista lo so, ma penso veramente di riuscirli a preparare in 15 giorni) questi sono i romanzi che vorrei mi accompagnassero per quest'estate e che voglio assolutamente procurarmi! "L'aroma nascosto del té" di Jamie Ford; "Eleanor Oliphant sta benissimo" di Gail Honeyman; "Ascolta i fiori dimenticati" di Holly Ringland; "L'anno in cui imparai a raccontare storie" di Lauren Wolk; "Milk and Honey" di Rubi Kaur e "Per lanciarsi dalle stelle" di Chiara Parenti! Si, sarebbe un bel bottino. 

Quali sono invece i vostri ??

_Giulietta_

Segnalazioni Atlecs

Buongiorno lettori,  Oggi vorrei dedicare un po' di spazio ai blogger e gli instagrammer che hanno sostenuto Atlecs nelle ultime set...