domenica 2 settembre 2018

L'amore fatale - McEwan


Tornata ufficialmente dalle vacanze! Mi scuso per l'assenza, ma tra sessione e mare (Sì, quest'anno sono riuscita a trascorrere un po' di tempo in riviera, senza però riuscire  a cambiare la mia tintarella di luna, pazienza) il tempo è sembrato volare via. Tanto che fra una settimana avrò già il prossimo esame ... stiamo calmi, niente panico. Respira, inspira e pensa ad altro. 
Oggi vi parlo di un libro che ho dovuto leggere per letteratura Inglese (caspita ci ho di nuovo pensato!): L'Amore fatale di Ian McEwan. 

Recensione 
Non ci rendiamo conto di quanto le nostre azioni possano influire sugli altri, e nemmeno quanto questa influenza dipenda dall'importanza che noi diamo a queste azioni. 
L'ossessione è uno stato d'animo che può diventare molto pericoloso, di qualsiasi natura essa sia tende a raggiungere gli estremi e quando qualcosa si esaspera diventa difficile da controllare. 
La vita di Joe viene sconvolta dall'improvviso attaccamento morboso di Perry, uomo incontrato durante un terribile incidente in mongolfiera che li ha visti protagonisti dello scenario di una vera e propria tragedia. 
La parola di uno, contro la parola dell'altro, non ci sono vie di uscita perché la persecuzione facendosi sempre più insistente si insinuerà nella vita di Joe allontanandolo, irrimediabilmente, dalla sua amata Clarissa. 
Un romanzo affascinante che analizza i torbidi della psiche, un viaggio nella parte squilibrata della vita umana che, proprio a causa della mancata armonia, trascina via tutte le certezze. 
Libro perfetto per chi ha voglia di affrontare un viaggio che non lascia immuni dal ragionamento rendendo consapevoli di quello che la mente a volte può fare e farci fare. 

_Giulietta_ 

Nessun commento:

Posta un commento

Gli attraversaspecchi - Cristelle Dabos

RECENSIONE  Cerco solitamente di limitare le letture in sessione esami, non tanto per mia volontà, quanto per mancanza di tempo e de...