martedì 30 dicembre 2014

Space Runners

Salve miei cari lettori, oggi vorrei presentarvi una recensione di un libro diverso da quelli che leggo di solito: un romanzo di Fantascienza. Non mi dilungo oltre con la descrizione perché la mia opinione la troverete nella recensione Tò... ho fatto la rima.

Titolo: Space Runners
Autore: Daniele Federico 
Prezzo: 0,99 €
Pagine: 94
Voto: 4/5
_Recensione_

Spegnimento sistema fisioterapeutico        [OK]
Avvio criogenizzazione               [OK]
Controllo modulo di navigazione        [OK]
Preparazione per salto n. 1       [OK]
Avvio salto n. 1        [OK]
 
E’ così che tutto è iniziato.
Una volta che il computer della navetta Space Runners ha programmato il salto non si può più tornare indietro.
100 astronavi sono partite, ma solamente una ha raggiunto i confini dell’universo, un obbiettivo tanto bramato, ma allo steso tempo sconfortante, perché Daniel con la sua sciocca smania di voler partecipare a quella spedizione ha perso l’unica persona che contava davvero, colei che amava.
Daniel è tornato indietro ed è stato ritrovato criogenizzato da degli astronauti della WSA, ormai è nel 2234, ma la sua memoria non è completa e non può fornire tutte le risposte, perché le domande fanno riaffiorare troppi ricordi dolorosi .

“Anche i suoi modi sono per me difficili da comprendere. Soprattutto l’emozione con cui accompagna le parole.”

Un romanzo fantascientifico coinvolgente che non si limita a descrivere in maniera distaccata una missione spaziale, ma narra le emozioni e i sentimenti degli astronauti e esprime anche una visione di quello che potrebbe essere il mondo da qui a duecento anni.
Scorrevole e dinamico alterna parti strutturate come rapporti ufficiali della WSA a scambi di battuta fra Daniel, Claire e il Computer, che ti danno la sensazione di poter assistere in prima persona alla loro missione.
Space Runners è una spedizione crudele che ci fa comprendere l’avidità degli uomini. A volte le persone per raggiungere i propri obbiettivi sono disposti a sacrificare tutto quello che hanno, anche la cosa più importante: la vita.



COSA NE DITE? QUESTO LIBRO VI PIACE?
_Giulietta_
  

Nessun commento:

Posta un commento