lunedì 8 giugno 2015

Sono io Taylor Jordan!

No, avete sbagliato .... io non sono Taylor Jordan, ma vorrei accompagnarvi, tramite una recensione, in un libro che potrà rivelarvi la sua vera identità... siete pronti?

Titolo: Sono Io Taylor Jordan _le fantastiche diasavventure di Maggie Clarke_
Autrice: Tania Paxia 
Prezzo: 0,99 €
Pagine: 275 
Voto: 5/5

Recensione 
Un romanzo rosa peculiare che ho divorato in due giorni netti.
Appena ho iniziato la lettura nella mia mente si è delineato questo pensiero: “Ecco la solita trama noiosa che vede come protagonista la classica principessa a cui va sempre tutto bene”, invece, scorrendo le pagine, ho capito che la prima impressione che mi ero fatta, era completamente sbagliata e sono stata veramente molto felice di questo mio errore di valutazione.
Tutte le previsioni che tentavo di creare sull'andamento del racconto, erano puntualmente smentite dalla scrittrice che è riuscita a stupirmi con nuovi avvenimenti, di solito catastrofici per la protagonista, ma comunque inaspettati.
Un’altra idea geniale che ho apprezzato è stata la strutturazione dei capitoli del libro: ognuno riporta il titolo di un personaggio, un modo di dire o un ricordo delle fiabe popolari, ma l’incantesimo più bello che ti tiene attaccato alle pagine è: quello della curiosità; Curiosità che ti spinge a saltare con lo sguardo le righe per raggiungere la fine del capitolo e comprendere quale risvolto avrà l’ennesima disavventura di Meggie Clarke o quale nuova figuraccia farà davanti al suo quasi irraggiungibile Principe.
Oltretutto, non posso non ammirare la protagonista e i suoi colleghi Cover Designer per la loro passione per Harry Potter e per i fantasy in generale, basti pensare che la stanza principale dove lavorano è soprannominata: “Sala grande”. E’ probabile poi che nella creazione di Cooper (il coinquilino della protagonista ) e dei suoi amici (i tre porcellini), ci sia stata la contaminazione da parte del simpatico telefilm Big Bang Theory, ma questa non è una critica, perché il connubio tra i vari elementi inseriti da Tania danno origine ad un mix vincente.

L’apertura di un’accattivante pagine facebook da parte della Bestia,  l’aiuto di una fata madrina di nome Beth e una modella che recita la parte di una scrittrice, cacceranno Meggie, la vera e unica autrice del libro Unawere, in un pasticcio all’apparenza senza via d’uscita, ma che forse (per non rovinarvi la sorpresa) potrebbe avere dei risvolti positivi.
Non so cos’altro aggiungere su questo romanzo (e a me non capita spesso di rimanere senza parole). E’ un ottimo esempio di auto pubblicazione; anche se la scrittrice prima di uro libro si è dedicata solamente al genere fantasy (oltretutto il mio preferito) penso che nella sezione romanzi rosa possa diventare l’erede di Anna Premoli, e questo, è tutto dire.

Vi lascio con la frase di apertura del romanzo:

“Tieni stretti i tuoi sogni e non aver paura di realizzarli”.
(Unaware –Taylor Jordan)

_Giulietta_


2 commenti:

  1. Grazie mille! Che carine le immagini ^^

    RispondiElimina
  2. Grazie :) sono felice che ti piacciano :)

    RispondiElimina