lunedì 25 novembre 2013

La principessa che credeva nelle favole

La principessa che credeva nelle favole 
come liberarsi del proprio principe azzurro
Autrice: Marcia Grad Power
Pagine: 219
Prezzo: 9,00 €
Anno: 2008
Voto: 5/5 
Titolo azzardato che ai più scettici potrebbe far pensare ad un libro per sole ragazze, la solita storiella della principessa che trova il proprio principe azzurro e Bla, Bla Bla … ma come spesso accade l’apparenza inganna!
E’ un libro favoloso, a mio parere. Un vero manuale che t’insegna ad affrontare ed a creare la propria vita.
Innovativo per le doppie personalità presenti e il fantastico viaggio interiore, ma allo stesso tempo meravigliosamente tradizionale.
C’insegna a vedere la vita in maniera differente; quello che da sempre abbiamo voluto, accecando la nostra stessa anima, in realtà non è quello che ci rende felici.
Dobbiamo imparare a stare bene con  noi stessi e non dipendere da nessun altro, perché la dipendenza può essere molto pericolosa; ci può distruggere, annullandoci come persona e facendoci dubitare di tutto quello in cui abbiamo sempre creduto. E’ questo che succede alla principessa Victoria, che deve sopprimere il suo vero io (Viky) per compiacere gli altri; Ha passato la sua vita cercando di non deludere le aspettative, prima dei suoi genitori e poi del suo “Principe azzurro” Che tanto azzurro non è!

-      -  “Mia principessa tu dubiti sempre di poter realizzare le cose che non hai mai fatto in precedenza e invece puoi farcela senza problemi” il principe le fornì il pieno sostegno …. ( poi dopo qualche giorno che Victoria si stava concentrando sul suo lavoro) “Dedichi più attenzioni a quello stupido libro che a me” l’accusò, il viso contratto in una espressione rabbiosa “non hai nemmeno alzato gli occhi quando sono entrato.” -

È in questo modo che l’ingannava e lei, non concependo il fatto che il suo Amore potesse essere quell'individuo malvagio, sopportava in silenzio, credendo che tutto sarebbe potuto cambiare, tornando a quel sogno perfetto di una principessa bambina.


-         -Il dottor sorriso non era mai rimasto lontano così a lungo e lei non sapeva quanto sarebbe riuscita a restare sola. “Dov'è il signor sorriso?” Chiese il signor nascosto “sono settimane che non lo vedo. Se ne è andato” “non può essere vero, so che è qui da qualche parte, non mi lascerà mai … Ha promesso di amarmi e rispettarmi ….” -

Poi finalmente esasperata, Victoria decide di chiedere aiuto … al fidato Doc, il dottore del cuore, che le farà intraprendere un viaggio verso la Felicità, che si può raggiungere solamente con le proprie forze.


E’ un libro che avvicina alla psicologia umana in modo semplice ed efficace; Che c’insegna a non farci sottomettere da nessuno e ricordarci che la vita può essere cambiata solo da noi! 

_Giulietta_

2 commenti:

  1. Questo libro mi ispira molto: sembra davvero speciale ed è già nella mia wishlist! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ... È uno dei miei libri preferiti, perciò te lo consiglio ;)

      Elimina