giovedì 12 febbraio 2015

L'ultima Bozza

Salve cari lettori, 
Pochi giorni ci separano da carnevale ed io sinceramente non me ne sto nemmeno accorgentdo ^.^ 
Carnevale o no, oggi Vi vorrei presentare la recensione di un libro di cui avete già visto il BOOKTRAILER: l'ultima Bozza!

Titolo: L'ultima Bozza
Autore: Michele Scaranello 
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 214
Voto: 4/5

_RECENSIONE_
Siete un correttore di bozze.
Non sapete praticamente nulla sul passato di vostro padre.
Vi capita fra le mani un romanzo che conferma le poche cose che conoscete di lui.

Quella, potrebbe essere la vostra ultima bozza.

E’ questo che accade a Stefano quando inizia a leggere il libro di un giovane ragazzo greco; fra l’inchiostro delle pagine riconosce il Franco che non ha mai incontrato: Il padre morto durante la seconda guerra mondiale, un uomo come tutti gli altri, con le suo doti, ma anche con le sue debolezze. Ed è proprio a causa di una di queste debolezze che Franco ha ferito le persone che ha amato di più, i suoi due amori: Stefano e la figlia che ha lasciato in grembo alla sua amante in Grecia.

Ogni inganno è sorretto da un sottile equilibrio: la colpa di chi lo usa e l’indolenza di chi vuole ignorarlo.”

Franco ha tentato di resistere all’amore che provava nei confronti di Sophia pensando a Chiara che lo aspettava a casa con il suo piccolo ometto, ma non ce l’ha fatta. E’ rimasto diviso fra due paesi: L’Italia e la Grecia.
Stefano all’oscuro della doppia vita del padre cercherà di scoprire la verità seguendo le sue tracce e su questo cammino inaspettatamente incontrerà per la prima volta nella sua vita l’amore: Artemis.

Un libro che incastra voci differenti, ma parallele: quella del diario di Franco e quella di Stefano.
Un padre ed un figlio che si incontrano in una bozza.
Un romanzo che ho apprezzato perché riesce a trattare temi importanti con delicatezza.
Una trama originale e articolata che trova il suo compimento nella fine che in realtà, per i protagonisti, non è altro che un nuovo inizio.




_Giulietta_ 

Nessun commento:

Posta un commento