mercoledì 7 giugno 2017

Cinema Stellato - The space between us


Io non piango mai! Ok, forse sto esagerando. In alcune occasioni qualche lacrimuccia l'ho versata. Diciamo la verità, per "La vita e bella" più di qualche (impossibile resistere) anche "Balto" ammetto che non mi lasciò indifferente (sarà perché avevo solo sette anni), e a quanto pare anche "The Space between us" ha fatto la magia... non chiedete a me come abbiano fatto tre film tanto diversi a suscitarmi una tale emozioni, ma alle mie ghiandole lacrimali. 


Uscito il 3 febbraio 2017 nelle sale il film parla di un giovane adolescente (Gardner) nato su Marte da una delle pionere della prima spedizione sul pianeta morta dandolo alla luce. Il giovane essendo nato e cresciuto con l'atmosfera di Marte non potrebbe, per ragioni fisiche, tornare sulla Terra dove potrebbe rischiare addirittura la morte per il cambiamento di gravità e per lo stesso viaggio. Garder però si innamora di Tulsa, terrestre con cui ha delle lunghe chiacchierate dal suo computer ultratecnologico (scusate, ma li invidio molto quegli aggeggi elettronici). 
La trama, se non fosse per la trovata fantascientifica, è molto classica, diciamo alla Rome e Giulietta, ma gli attori sono molto bravi e la sceneggiatura avvincente. Meraviglioso lo stupore con cui Gardnder vedrà ogni cosa della terra, dal mare, alla domanda che pone ad ogni nuoav persona che incontra "cos'è la cosa che preferisci sulla Terra?". 
Asa Butterfield nei panni del protagonista è bravo ed espressivo, tanto che mi ha fatta commuovere negli ultimi attimi della pellicola, d'altronde avevamo già visto la sua bravura in film come "Miss Peregrine" o "Hugo Cabret". Anche Britt Roberson è azzeccata per i panni della protagonista e insieme, riescono a suscitare vere emozioni. L'ho già detto che adoro Netflix?



Voi l'avete visto? 

_Giulietta_ 

Nessun commento:

Posta un commento