giovedì 31 luglio 2014

THE HARRY POTTER SPELLS TAG

Salve cari lettori, 
Oggi vorrei intrattenervi con un meraviglioso TAG  a tema magico, entriamo nel modo degli incantesimi di Hogwarts !! Ho visto questo bel TAG nel blog drops of colors !



Expecto Patronum: un libro d’infanzia di cui hai un bel ricordo.
Senza alcun dubbio la fabbrica di cioccolato di Roald Dahl, rimane tutt'oggi uno dei miei libri preferiti, la sua pazzia mista ad inventiva mi ha sempre affascinato e desidero ancor oggi di poter trovare uno di quei biglietti dorati. 




Expelliarmus: un libro che ti ha sorpreso.
Credo possa essere Il ritratto di Dorian Grey, di Oscar Wilde, il finale è stata una sorpresa inaspettata che mi ha fatto apprezzare ancora di più l'intero libro .


Prior Incantatio: l’ultimo libro che hai letto.
E' stato gli ingredienti segreti dell'amore di Nicolas Barreau e devo dire che è un romanzo leggero, ma molto piacevole che mi è rimasto nel cuore e ammetot di averlo divorato tutto in un solo giorno . 


Alohomora: Un libro che ti ha introdotto ad un genere che prima non consideravi.
Il Richiamo del cuculo di Robert Galbraith, non ho mai considerato i romanzi gialli, perché non mi sono mai piaciute le storie di agenti segreti e quello è stato il primo libro che ho letto di questo genere e anche se non è tra i miei libri preferiti, mi ha introdotta in un nuovo mondo letterario. 


Riddikulus: Un libro divertente che hai letto.
Tutte le volte che lo rileggo rido come se fosse la prima volta, è Doppio misto di Claudio Bisio e Sandra Bonzi, lo adoro! 

Sonorus: Un libro che ritieni debba conoscere il mondo intero.
Naturalmente non posso fare a meno che scegliere la saga di Harry Potter, direi che il contesto è quello giusto. 

Obliviate: Un libro/spoiler che non avresti voluto leggere.
Non mi succede spesso di desiderare di non aver letto un libro, perché ogni romanzo ha qualcosa di speciale, però sinceramente credo di dover dire l'imprevedibile viaggio di Harold Fly di Rachel Joyce, troppo triste. 

Imperio: Un libro che hai dovuto leggere per scuola.
Ho dovuto leggere Qualcuno con cui correre di David Grossman e stranamente (non capita quasi mai con i libri imposti) l'ho adorato ed è entrato nella cerchia dei miei romanzi preferiti. 


Crucio: Un libro che è stato doloroso leggere. 
Non volare via di Sara Rattaro, in alcuni punti ho rischiato veramente di commuovermi, ho adorato il rapporto meraviglioso che si era instaurato fra i due fratelli. 


Avada Kedavra: Un libro che uccide (da interpretare a piacere)
E siamo arrivati all'ultima temibile magia, l'Avada Kedabra, credo che Narnia di C.S Lewis, sia un libro che uccide il tempo, perché rimane sempre attuale incantando i lettori di tutte le generazioni! 


VI E' PIACIUTO QUESTO TAG CHE HO PRESO DAL BLOG DROPS OF COLORS?
PROVATE A RISPONDERE ANCHE VOI ALLE DOMANDE! 

_Giulietta_ 





lunedì 28 luglio 2014

Adversus Sol _Il male minore_

Salve a tutti cari lettori,
come ben sapete oggi dovremmo annunciare il libro della settimana, ma questa volta lo facciamo in un modo un po' particolare, con una recensione di un bellissimo romanzo Fantasy... siete pronti? Allora via!

Titolo: Adversus Sol il male minore
Autrice: Giulia Carlentini 
Prezzo: 12,75 € cartacea (E-book 4,99)
Pagine: 250
Voto: 4.5/5
Recensione 
"Si trattava di eroi, si diceva, non di persone comuni ed io chi sono? Una persona comune che fa il suo primo passo verso un mondo nuovo e sconosciuto."

Seyarh (la protagonista) aveva un solo desiderio: lasciare la sua città e viaggiare per conoscere l'Adversus Sol, il proprio mondo, allontanandosi finalmente dalle barbariche violenze a cui era costretta ad assistere nei patiboli della piazza principale di Omiria, la capitale della Terra dell'acqua.
Il suo destino era stato condannato dall'incontro con quella donna, a cui aveva donato fiducia; Medea si era offerta d'insegnarle l'arte del controllo dell' Esperial, la forza magica presente in ogni persona, che le avrebbe permesso di diventare una buona Guaritrice, il ruolo in cui da sempre le donne avevano primeggiato, ma le cose si erano complicate per Seyarh, lei non poteva usare il proprio flusso d'energia per guarire le persone, perché ogni volta che ci provava, un blocco le si formava dentro facendola star male.
Odiava il pensiero di aver fallito, ma a quel punto non c'era più nulla che la legasse alla sua città natia,
avrebbe preso la decisione che da tanto tempo stava serbando nel cuore: fuggire; non capendo che da quel momento in poi avrebbe dovuto combattere con tutte le proprie forze per ottenere la libertà tanto agognata, potendo contare sull'aiuto di poche persone e convivendo con altre che l'avevano tradita spudoratamente, approfittandosi della sua fiducia incondizionata nel prossimo.
Dovrà sopportare molti dolori che magicamente non l'abbatteranno, ma la faranno sentire più forte giorno dopo giorno: il suo amico Sahi per cui continuerà a lottare sempre, l'animale fidato Squalo a cui dovrà la propria vita ed infine il mondo intero che dipenderà solamente dal suo compito divino.

Non desiderava essere la Versae, L'angelo, l'unico essere in grado di fermare il Demone riportando la pace nell'Adversus Sol, lei voleva solamente diventare un cavaliere per dare il suo contributo facendo qualcosa di concreto.

"Lei, come chiunque altro, però, poteva cambiare. E lo avrebbe fatto, voleva solo che qualcuno le indicasse la via."
Seyarh non pensava che tutte le certezze potessero essere spazzate via in qualche secondo modificando tutta la sua vita: una madre mai conosciuta o nominata all'improvviso prende un identità concreta, colui che l'ha cresciuta si rivela non essere il vero padre e lei che odia uccidere si vede costretta a farlo, perché deve scegliere il male minore se vuole veramente salvare il suo universo.

Un libro che sovverte tutte le regole facendoci osservare le cose da un'altra angolazione: le donne hanno il potere e gli uomini si rivoltano per i propri diritti facendoci capire che alla fine, nonostante tutti i pregiudizi, siamo uguali, e che le nostre differenze sono essenziali per rendere migliore il mondo, qualunque esso sia.
Ti trasporta in una nuova dimensione, inevitabilmente un poco macchinoso nelle prime pagine che non fanno altro, però, che aprire al lettore un mondo di emozioni e colpi di scena che non si spengono mai, fino all'ultima riga dell'ultima pagina che ti lascia un "Non è possibile" sulle labbra.
I personaggi ben descritti sembrano manifestarsi in carne ed ossa davanti agli occhi, prendendoci per mano e portandoci nelle loro avventure.


Una storia nuova che fa innamorare il lettore. Un romanzo fantasy che ci insegna a lottare sempre senza arrenderci mai, perché qualcuno potrà imprimere a fuoco l'oscurità nella nostra anima, ma noi avremo sempre la capacità di scegliere la luce che troviamo serbata nel cuore, decidendo di rimanere noi stessi fino alla fine.  

-Giulietta_

venerdì 25 luglio 2014

Il Diploma _Poteri Spezzati_

Salve a tutti carissimi lettori, Buon venerdì, lo so... si sente già l'aria carica del profumo del weekend!

Vi faccio una domanda... a chi è rimasto nel cuore il libro Poteri Spezzati di Federica Nalbone? A me sicuramente e quindi se il vostra risposta è la stessa sarete felici di sapere che ha pubblicato un racconto breve GRATUITO sul protagonista maschile Dave Marshall (il mio preferito) che s'intitola Il Diploma, lo so che volete saperne qualcosa di più e allora, avanti! 

Titolo: Poteri Spezzati - Il Diploma
Autrice: Federica Nalbone
Prezzo: GRATIS
Pagine: 22

TRAMA: La storia, ambientata a New York, vede come protagonista un giovane Dave Marshall recarsi ad una festa, quella per il suo diploma. La serata però prenderà presto una piega inaspettata. Vi consiglio di leggere prima il libro POTERI SPEZZATI  e poi questo racconto, perché il personaggio viene spiegato e presentato nel libro. 

BIOGRAFIAFederica è nata in Sicilia nel Novembre del 1987. Da sempre lettrice di libri Thriller, si è avvicinata da alcuni anni al mondo dell'Urban Fantasy sino a trovarlo fonte di ispirazione anche per i suoi scritti. È proprio la scrittura, infatti, la sua più grande passione, un piacere che coltiva da tempo con entusiasmo. Ama anche il cinema, segue svariate serie televisive e nutre un grande interesse per il mondo Disney.

ALLORA, CHE NE PENSATE? 
IO NON VEDO L'ORA DI LEGGERLO! 
VI E' PIACIUTO IL LIBRO POTERI SPEZZATI? 
COMMENTATE CON LA VOSTRA OPINIONE!

mercoledì 23 luglio 2014

La giungla degli amici: come riconoscere le serpi

Hola cari lettori, 
stiamo diventando internazionali, continuo a cambiare le lingue dei saluti :) 
Come state? 
Avete visto il nuovo sfondo del blog? Vi piace? Sono stata indecisa fino all'ultimo su che immagine mettere e credo proprio che cambierà ancora, anzi potrei anche fare un questionario per farlo scegliere a voi, va be... chi vivrà vedrà (come dice la canzone) adesso vi presento un articolo della rubrica pensieri, è da un po' che ce l'avevo nel cassetto e adesso ho deciso di condividerlo con voi. 

LA GIUNGLA DEGLI AMICI: COME RICONOSCERE LE SERPI 

"Ti chiedo solo un piccolo favore, cosa ti costa fare un sacrificio per il tuo migliore amico?" 
Riescono a farti sentire in colpa, rigirando la frittata fino a che anche tu, convinto della tua idea di partenza, non la cambi, dandogli ragione e convincendoti che fino ad allora avevi sbagliato tutto. Devi sdebitarti con il tuo salvatore e quel piccolo favore che ti ha chiesto non è nulla un confronto a quello che lui ha fatto per te. 
Sono dei veri maghi della psicologia, riescono a convincere anche i più testardi che tentano di mantenere la loro linea di pensiero. 
E quando finalmente questi falsi amici hanno ottenuto quello che volevano (anche solamente un compito copiato oppure una merendina comprata al posto loro) la vittima del raggiro si sente disorientata e confusa. 
Noi abbiamo il coraggio di chiamare queste persone amici? 
Sono solamente delle serpi che impestano la società odierna svalutando il valore della vera amicizia. 
Perché la vittima, dopo diverse esperienze di questo genere, quando trova finalmente l'amico giusto che non si approfitta della sua troppa gentilezza tenta di creare un rapporto di reciproca solidarietà non si fida più. 

Bisogna tenere ben a mente che non si  può pensare di creare un amicizia duratura pretendendo d'essere sempre avvantaggiati;  in qualunque rapporto interpersonale è necessaria la comprensione e la disponibilità di ambedue le parti, ricordandosi di tener fede alla propria personalità, perché essere un buon amico non vuol dire piegarsi alla volontà degli altri. Esprimere la propria opinioni è sempre una cosa giusta e proficua. 
Non disperate, nulla è perduto, possiamo provare a combattere questi falsi amici riconoscendoli ed evitandoli. Hanno tre comportamenti caratteristici principali: 
  1. Se vi chiedono troppi favori, ma quando voi avete bisogno del loro aiuto non ci sono, non sono dei veri amici. 
  2. Se parlano sempre di loro stessi cambiando prontamente discorso quando affrontate un argomento di vostro interesse, allora allarme rosso. 
  3. Se tentano di cambiarvi per plasmare l'amico perfetto, adatto alle loro esigenze, girate al largo o rimarrete scottati.
Perciò occhi aperti e artigli sguainati per difendervi nella giungla degli amici, non dimenticandovi però che fra queste serpi ci sono molte persone buone che potrebbero cambiare in meglio la vostra vita ed un atteggiamento propositivo non può far altro che giovare a voi e agli altri.

COSA NE PENSATE? 
ESPRIMETE LA VOSTRA OPINIONE SU QUESTO CONCETTO COMMENTANDO IL POST! 

_Giulietta_ 

lunedì 21 luglio 2014

Il linguaggio segreto dei fiori

Buondì,

Forse non ve ne siete accorti, ma è di nuovo lunedì Lo so cosa state pensando, l'estate sta passando troppo in fretta .... mesi e  mesi di freddo interminabile e poi quando finalmente arriva il caldo sbattiamo le ciglia ed è già finito! 
Che barba, che noia! 
L'unica cosa che possiamo fare è sfruttare al meglio i mesi estivi che ci rimangono, appunto per questo non possiamo stare con le mani in mano e quindi annunciamo subito il nostro libro della settimana: Il linguaggio segreto dei fiori. 

Titolo: Il linguaggio segreto dei fiori 
Autrice: Vanessa Diffenbaugh
Prezzo: 18,60 €
Pagine: 359

TRAMAVictoria ha paura del contatto fisico. Ha paura delle parole, le sue e quelle degli altri. Soprattutto, ha paura di amare e lasciarsi amare. C'è solo un posto in cui tutte le sue paure sfumano nel silenzio e nella pace: è il suo giardino segreto nel parco pubblico di Portero Hill, a San Francisco. I fiori, che ha piantato lei stessa in questo angolo sconosciuto della città, sono la sua casa. Il suo rifugio. La sua voce. È attraverso il loro linguaggio che Victoria comunica le sue emozioni più profonde. La lavanda per la diffidenza, il cardo per la misantropia, la rosa bianca per la solitudine. Perché Victoria non ha avuto una vita facile. Abbandonata in culla, ha passato l'infanzia saltando da una famiglia adottiva a un'altra. Fino all'incontro, drammatico e sconvolgente, con Elizabeth, l'unica vera madre che abbia mai avuto, la donna che le ha insegnato il linguaggio segreto dei fiori. E adesso, è proprio grazie a questo magico dono che Victoria ha preso in mano la sua vita: ha diciotto anni ormai, e lavora come fioraia. I suoi fiori sono tra i più richiesti della città, regalano la felicità e curano l'anima. Ma Victoria non ha ancora trovato il fiore in grado di rimarginare la sua ferita. Perché il suo cuore si porta dietro una colpa segreta. L'unico capace di estirparla è Grant, un ragazzo misterioso che sembra sapere tutto di lei. Solo lui può levare quel peso dal cuore di Victoria, come spine strappate a uno stelo. Solo lui può prendersi cura delle sue radici invisibili. 

BIOGRAFIA: Vanessa Diffenbaugh si è laureata a Stanford in Scrittura Creativa e in Educazione Artistica. Ha lavorato a lungo e lavora tutt'oggì in associazioni no-profit aiutando e accogliendo giovani 'a rischio', senzatetto e bambini in affido. Il linguaggio segreto dei fiori (Garzanti 2011) è il suo primo romanzo. È un fenomeno editoriale quasi senza precedenti. Conteso da tutti gli editori del mondo, è stato venduto in trenta paesi, dopo aste agguerrite e cifre record. In uscita contemporanea in tutto il globo, racconta, attraverso uno dei personaggi
più straordinari mai creati, una storia di forza e di coraggio, di redenzione e di sofferenza, di amore e di incredibile sete di vita.


COSA PENSATE DI QUESTO LIBRO ? 
L'AVETE GIA' LETTO?

_Giulietta_

domenica 20 luglio 2014

Fino alla fine della rete

Salve a tutti carissimi lettori, 

Come va? Siete già andati al mare? 
Io aspetto le vacanze con ansia, non vedo l'ora di passare le giornate in spiaggia con il rumore dell'acqua in sottofondo insieme ad un bel libro per conciliare il tutto!

Oggi vi presento una nuova anteprima di un E-book esordiente "Fino alla fine della rete" di R.V Beta ! Un libro diverso dal solito che a mio parere esce dalle consuetudini rompendo i classici schemi. 

Titolo: Fino alla fine della rete
Autore: R.V Beta
Prezzo: 2,68 €
Pagine: 255
SINOSSI
Yuuki è una ragazza scappata di casa per vivere sulla propria pelle un’irrefrenabile curiosità per la vita e la tecnologia.
La sua ultima impresa di pirateria informatica l’ha riportata bruscamente dal mondo virtuale a quello reale, e ora è un obiettivo.
Daisuke è dotato di una fervida immaginazione, con la quale sconfigge le noiose giornate da impiegato di una multinazionale.
Qualcosa di speciale unisce Yuuki e Daisuke nella fuga che affronteranno insieme, o almeno così è come la vede lui.
L’inizio di una nuova vita per entrambi è una seconda occasione, la possibilità di lasciarsi tutto alle spalle, se troveranno la forza per sfidare gli incubi che li circondano.
Il debutto di R.V. Beta è il diario di viaggio di un gruppo di personaggi che dovranno presto imparare a non darsi mai per vinti, perché la realtà non è mai una sola...
Esistenze per nulla ordinarie e nessuno di cui potersi fidare fino in fondo: un invito a cambiare prospettiva.


QUALCHE INFORMAZIONE UTILE SULL'AUTRICE
Passo gran parte del mio tempo aspettando che si installino gli aggiornamenti della PS3.
Ho a casa un Oculus Rift ancora imballato, mentre i pupazzetti di vinile sono riuscita a tirarli fuori dalle loro scatole.
Non sopporto quando si fulmina la lampada del semaforo e non so se posso attraversare.
Ho scoperto che il sushi non ingrassa, consiglio il tonno che ha più gusto del salmone.
Non capisco che gusto ci sia a mangiare la pannocchia fritta.
Le rare volte che vado alle giostre e c’è lo stupido carrellino che porta nel tunnel dell’orrore, tengo gli occhi chiusi.
Vorrei iniziare a fumare, ma non ne ho il coraggio.
Mi immagino di entrare un giorno in un negozio di elettrodomestici e tutte le televisioni mi salutano facendo il mio nome.
Non mi dispiacerebbe lavorare al riciclaggio della carta, rubando dal calderone frammenti di fogli per farmi un collage da attaccare al muro, tipo soggetto pericoloso.
Mi ispira Minecraft, ma temo di perdermi dentro. Secoli fa facevo da balia a un Tamagotchi non mio, e non so perché tendevo a trattarlo male: ho ancora i sensi di colpa.
Internet è invasa dai gatti, ma anche gli unicorni cercano attenzione a tutti costi.
Non so cosa si nasconde sotto la sabbia della spiaggia.

COSA NE PENSATE? 
QUESTO LIBRO VI ATTIRA?

_Giulietta_

martedì 15 luglio 2014

Le fiabe di Beda il Bardo


Salve a tutti cari lettori, 

Come state? Siete riusciti ad andare qualche volta in piscina? Io no... perché in questi giorni il tempo è sempre stato brutto :( Va bé, speriamo che ci siano altre occasioni, noi comunque dobbiamo riprendere la nostra rubrica il libro della settimana, che questa volta vede protagonista uno dei libri della Rowling ! 

Titolo: Le fiabe di Beda il Bardo
Autrice: J.K Rowling 
Prezzo: 10,00 €
Pagine: 127
TRAMAIl volume "Le Fiabe di Beda il Bardo" raccoglie storie scritte per giovani maghi e streghe. Sono state popolari favole serali per secoli, perciò "Il Pentolone Salterino" e la "Fonte della Buona Sorte" sono altrettanto familiari a molti studenti di Hogwarts quanto Cenerentola e la Bella Addormentata nel Bosco lo sono ai bambini Babbani (non magici). È un volume lasciato da Albus Silente a Hermione Granger nel settimo e ultimo libro della serie, "Harry Potter e i Doni della Morte", e rivela indizi cruciali per il compimento della missione di Harry volta alla distruzione degli Horcrux di Lord Voldemort. Questa edizione include le "Fiabe", tradotte dalle rune originali da Hermione Granger e illustrate dalla stessa Rowling, ma anche i commenti del Professor Albus Silente, su gentile concessione dell'Archivio dei Presidi di Hogwarts. Il volume è pubblicato su iniziativa del Children's High Level Group (CHLG), istituzione benefica inglese fondata da J. K. Rowling e dalla parlamentare europea Emma Nicholson, allo scopo di migliorare la vita dei bambini disagiati in tutta Europa.

Le Fiabe di Beda il Bardo comprendono: Il mago e il pentolone salterino; La fonte della buona sorte; Lo stregone dal cuore peloso; Baba Raba e il ceppo ghinante; La storia dei tre fratelli. 

VI PIACE QUESTO LIBRO? 
L'AVETE GIA' LETTO? 
E' STATO ANCHE CONSIGLIATO NELLA READING CHALLANGE CHE STIAMO FACENDO, THE BOOK THAT I WISH

_Giulietta_ 

domenica 13 luglio 2014

Premio Lovely Blog Award

Ho trovato fra i commenti questo premio che mi è stato assegnato dal blog Stories  che ringrazio per questa bellissima sorpresa, non me l'aspettavo affatto e sono stata felicissima ^.^ Purtroppo nella settimana che è appena passata non ho potuto dedicarmi ad il mio blog, perciò posso pubblicare solo oggi questo post, vi chiedo scusa, ma tenterò di rimediare!


Com’è cambiata la tua vita con il blog?
Sicuramente il blog mi ha dato l'opportunità di avere un posto dove esprimere le mie opinioni e passioni condividendole con gli altri e mi aiuta tutt'oggi a coltivare il mio sogno di diventare una scrittrice a tutti gli effetti! 

Quale stato d’animo ti rappresenta meglio?
Assolutamente l'allegria! 
Molte volte i miei amici mi riprendono, chiedendomi come posso sempre essere d'umore positivo, e la mia risposta è sempre la stessa: secondo me non serve a nulla affrontare la vita con pessimismo, perché rende il percorso più complicato non lasciando nulla di buno. 

Trovi più seducente l’intelligenza o l’attrazione fisica?
L'intelligenza tutta la vita. 
Quella rimane mentre l'aspetto esteriore con il tempo passa e se hai concentrato tutti i tuoi interessi solamente sull'apparire, alla fine ti rimane solamente un enorme sensazione di vuoto. 
Naturalmente non voglio essere ipocrita, anche l'aspetto esteriore è una componente importante di una persone essendo la prima impressione che ci lascia, però penso che fra le due caratteristiche la prima sia la più importante, la definirei essenziale.

Quanti libri leggi in un anno? 
A questa domanda purtroppo non ho una risposta precisa, posso solamente dire che ne leggo: TANTI!

Un pregio/difetto di te:
Un mio pregio/difetto è la Testardaggine/determinazione, è difficile cambiare le mie idee e anche se a volte può risultare un difetto sono fiera di questa mia caratteristica.

Musica/cantante/strumento musicale preferito?
Adoro un po' tutti i tipi di musica, non potrei sceglierne uno solo! I miei cantati preferiti sono Vasco Rossi, Jovanotti, Emily Sandé, Adele, .... per quanto riguarda gli strumenti, adoro la chitarra e il piano, anche se purtroppo non li so suonare. 

Esiste l’amicizia virtuale?
Secondo me no! Un'amicizia reale può essere continuata anche virtualmente se si è lontani, ma non può esistere una vera amicizia solo virtuale, perché i rapporti umani sono troppo importanti per essere sostituiti. 

Quanto trovi carine/stupide queste attenzioni con un premio?
Questi premi sono delle iniziative molto belle, che gratificano il tuo lavoro da Blogger!

Ecco a voi i miei due blog nominati per questo premio 






mercoledì 2 luglio 2014

Divergent

Ne ho parlato tanto ed ora che l'ho letto non potevo non consigliarlo come libro della settimana!
Quindi senza altri indugi ve lo presento!

Titolo: Divergent
Autrice: Veronica Roth 
Prezzo: 14,90 €
Pagine:480
TRAMADopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza.

BIOGRAFIASi è laureata in scrittura creativa presso la Northwestern University e ha esordito giovanissima con il bestseller Divergent rubando il tempo agli esami. Ora vive a Chicago e fa la scrittrice a tempo pieno. Divergent è il suo romanzo d'esordio pubblicato negli Stati Uniti nel 2011, ed è rimasto nella top ten dei libri più venduti per tre mesi consecutivi.

fonti:
CHE VE NE PARE DI QUESTA SETTIMANA? 

_Giulietta_